Napoli. Violenze e catastrofi, gli psicologi interverranno sul posto

Napoli – Presentata a Napoli la nuova unità mobile, frutto di un accordo tra Comune di Napoli ed Ordine degli Psicologi, per rispondere alle emergenze di violenze urbane o catastrofi naturali. L’accordo è stato siglato ieri pomeriggio alle 18 presso l’Hotel Mediterraneo di Napoli, in via Ponte di Tappia.

A bordo dell’auto sarà presente un team di psicologi, appositamente formati, che in caso di bisogno verranno allertati dalla Polizia Municipale e coordinati dall’assessorato del Comune risponderanno in tempi più ad eventuali emergenze. Il team di psicologi si muoverà sul territorio cittadino a bordo di un’unità operativa ed accorrerà in caso di violenza urbana o di catastrofe per prendersi cura delle vittime.

L’unita operativa è stata donata dalla Delegazione di Napoli del Sovrano Ordine di Malta ed è stata presentata dall’assessore alla Sicurezza urbana e Polizia municipale, Alessandra Clemente, dal presidente dell’Ordine degli Psicologi della Campania, Antonella Bozzaotra e dal Comandante della Polizia Municipale di Napoli, Ciro Esposito.

Un’iniziativa unica che mostra il nostro grado di civiltà. Le vittime di eventi traumatici potranno avere, quindi, il supporto immediato di esperti che aiuteranno sul posto ad affrontare la situazione drammatica, evitando, magari, che l’evento segni per sempre la psiche e l’animo di queste persone.

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha annunciato con soddisfazione tale accordo: “Napoli è la prima città in Italia ad intraprendere un’iniziativa simile. Sintomo di quanto noi napoletani siamo attenti a dare supporto a chi sta male”.

Potrebbe anche interessarti