Nessuna autopsia per il Napoletano divorato dal cane

Cane

Nessuna autopsia per l’uomo (originario di Napoli) divorato dal suo cane nel suo appartamento in provincia di Imola. Secondo le prime indagini, sembra che il parrucchiere 42enne trovato cadavere a Codrignano non abbia riportato segni di colluttazione. I suoi avambracci sono stati ritrovati intatti, senza alcun segno di colluttazione o lotta. Una simile teoria fa protendere perciò verso un’ipotesi diversa dall’aggressione, che non prevedrebbe così l’ esame autoptico.

Si esclude altresì la presenza di terzi nell’appartamento al momento del decesso, anche se risulta difficile capire i motivi che hanno portato l’uomo alla morte vista l’assenza di gran parte degli organi, letteralmente divorati dal cane.

Una scena da film horror quella a cui hanno assistito i carabinieri che, una volta entrati nell’abitazione, sono stati a costretti a sedare il cane che non faceva avvicinare nessuno al corpo ormai straziato. Gli elementi ritrovati sulla scena farebbero protendere per l’ipotesi di un improvviso malore che ha portato l’uomo ad accasciarsi sul pavimento e solo in un secondo momento il cane, preso dalla fame, abbia iniziato a mangiarlo.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più