Napoli, controlli sui taxi: multati tassisti in bermuda e senza tassametro

taxiNapoli– In questa caldissima estate la Polizia ha effettuato tantissimi controlli sulla categoria dei taxi.
Nelle ultime ore sono state emesse un gran numero di multe a seguito di alcune infrazioni.

Sono stati trovati dei taxi che non appartenevano a quel determinato Comune. Alcuni tassisti che invece guidavano con il bermuda. C’era anche chi non metteva in funzione il tassametro o anche un bus che non era in possesso del martelletto frangivetro. Insomma controlli molto serrati per una categoria che fa sempre molto discutere soprattutto a danno dei turisti.
Il più delle volte queste sanzioni sono avvenute nella zona aeroportuale o nel centro cittadino, nei luoghi di maggiore interesse dove c’è un flusso maggiore di spostamenti.

Presenziare poi in bermuda è un gesto poco consono e molto poco professionale che regala anche una cattiva immagine della città. Infatti sono i turisti che fanno un uso maggiore di questo servizio. I tassisti sono quindi molte volte dei rappresentanti della nostra città. Il primo impatto.

A peggiorare la situazione poi ci sono gli innumerevoli taxi abusivi di cui la città è piena. Esistono alcuni servizi abusivi infatti che accompagnano e riportano a casa soprattutto i più giovani che quando vanno a ballare o fanno le ore piccole, non hanno altri mezzi per tornare a casa. Ed ecco che nasce l’esigenza di un maggiore controllo che proseguirà ancora nei prossimi tempi.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più