Lonely Planet celebra la Campania: “Un mondo di contrasti che regala magia”

Castellabate

Campania, dove la potenza dei vulcani incontra il fascino dell’antichità, la meraviglia della natura e la freschezza della creatività. Un mondo di contrasti che regala magia“. Così si apre lo “Speciale Campania” di Lonely Planet, un’iniziativa editoriale di quattro articoli. L’obiettivo? Far conoscere al grande pubblico alcuni degli splendidi luoghi inediti della nostra regione.

C’è davvero l’imbarazzo della scelta sulle mete da scoprire. I percorsi sono organizzati da campania>artecard, il pass ideato dalla Regione Campania attraverso la Scabec. Solo nel 2019 si era registrato un aumento dell’uso di artecard del 25%. E i risultati potrebbero migliorare ancora grazie a Lonely Planet, la guida turistica più letta in Italia secondo i dati del 2018.

A lanciare ulteriormente l’iniziativa contribuisce un’offerta molto speciale, che permette di usufruire di un sistema integrato musei/trasporti. Un unico pass comprende la possibilità di visitare circa 80 musei e luoghi della cultura ed abbinarci il trasporto pubblico locale grazie alla partnership con il Consorzio UnicoCampania.

In altre parole, lo “Speciale Campania” di Lonely Planet porterà i più curiosi viaggiatori alla scoperta di piccoli gioielli del territorio campano. Attraverso i racconti delle guide che hanno sperimentato i percorsi proposti da campania>artecard, il pubblico potrà perdersi nelle bellezze misteriose nella nostra regione, vivendo un’esperienza in quattro tappe.

Arco di Traiano-Benevento

La prima è intitolata “Le cinque buone ragioni per scoprire il capoluogo del Sannio“. Un’indimenticabile passeggiata alla scoperta del caratteristico centro storico, dell’eleganza dell’Arco di Traiano e del fascino delle installazioni di arte contemporanea dell’Hortus Conclusus. La seconda ci porta invece in una terra antica e insospettata: “Campi Flegrei: tutti i volti di un vulcano invisibile”.

Antro della Sibilla-Cuma

Inizia così un cammino tra scavi archeologici, fonti termali, laghi e parchi naturali per scoprire il fascino della zona flegrea. E si continua con la tappa “Bello, buono, verde e segreto: perché andare in Cilento”. Un percorso alla volta delle montagne verdi, dei paesini medievali arroccati tra chilometri di natura incontaminata e dello stile di vita slow che ha dato vita alla dieta mediterranea.

Sentieri degli Dei

Infine, non può mancare “Trekking e archeologia sulle tracce del vulcano”. Un lungo viaggio nella splendida natura campana, dove si toccano il Sentiero degli Dei, definito come “uno dei più incantevoli percorsi di trekking che esistano in Italia“, e i sentieri che dominano le falde del Vesuvio.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più