Torre Annunziata, i bimbi chiedono al sindaco l’Assessorato alla Gentilezza

TORRE ANNUNZIATA – Istituito l’assessorato alla Gentilezza. E’ successo a Torre Annunziata, in seguito alle richieste degli alunni dell’Istituto Comprensivo ‘Leopardi’. Questa la motivazione che gli studenti hanno inviato al sindaco Vincenzo Ascione: «Abbiamo deciso di scriverle perché oggi è una data importante: i nostri fratelli e amici più grandi sono tutti in piazza a manifestare per il clima e anche noi vogliamo far sentire la nostra voce».

L’assessorato alla Gentilezza nasce da un’idea dell’Associazione Culturale piemontese “Cor et Amor” che dal 2014 si propone di «promuovere la conoscenza, la pratica e lo sviluppo del gioco con approccio e finalità etiche per favorire il progresso ed il benessere umano».

Il compito dell’Assessore alla Gentilezza è di «promuove valori e pratiche positive, per favorire il benessere e la crescita sociale, contribuendo a creare il futuro in cui vivranno i bambini di oggi; occupandosi inoltre della buona educazione, del rispetto verso il prossimo e la cosa pubblica, del prendersi cura di chi soffre o è in difficoltà».

«Possono usare l’appellativo di Assessore alla Gentilezza i Consiglieri, gli Assessori ed i Vicesindaci che abbiano ricevuto la delega alla Gentilezza dal proprio Sindaco. Anche un Sindaco o un Presidente della Regione, qualora lo ritenga opportuno, può mantenere per sé la delega alla gentilezza, diventando Assessore alla Gentilezza».

Il sindaco di Torre Annunziata ha concesso la delega alla Gentilezza all’assessore Martina Nastri, che avrà dunque il compito di promuovere valori sopra indicati. Soddisfazione per Antonella D’Urzo, dirigente scolastica dell’Istituto ‘Leopardi’ che ai microfoni del Mattino ha dichiarato: «Il futuro appartiene ai bambini. Oltre alla formazione, ci dobbiamo prendere cura dei nostri alunni e delle nostre alunne, circondando il loro presente di gentilezza a scuola, a casa, nelle comunità locali, solo praticando la gentilezza possiamo sperare che diventi stile di vita».

Potrebbe anche interessarti