David e Caravaggio in mostra fino al 19 aprile 2020 al Palazzo Zevallos Stigliano di Napoli

Una mostra particolare, da non perdere assolutamente a Palazzo Zevallos Stigliano, sede delle Gallerie D’Italia di Banca Intesa: “David e Caravaggio. La crudeltà della natura, il profumo dell’ideale”La mostra, in particolare, metterà in relazione l’influenza che ha avuto la pittura di Caravaggio su quella francese neoclassica di Jacques-Louis David attraverso il confronto tra due loro opere: “La morte di Marat” e la “Deposizione nel sepolcro”.

La mostra prende spunto dalla presenza nella basilica reale pontificia di San Francesco di Paola a Napoli di una copia molto fedele di uno dei maggiori capolavori di Caravaggio: la “Deposizione nel sepolcro”. Oggi il quadro è conservato ai Musei Vaticani, ma in origine si trovava nella chiesa di Santa Maria in Vallicella a Roma.

LEGGI ANCHE
Il genio e l’arte: Vincenzo Gemito. 90 opere in mostra al Museo di Capodimonte

Questa copia era stata eseguita nel 1824 dal pittore napoletano Tommaso De Vivo, quando l’originale, requisito per entrare a far parte delle prestigiose collezioni del Musée Napoléon, era rientrato a Roma e trasferito nelle raccolte vaticane.

Michelangelo Merisi, pur non godendo di considerazione da parte della storiografia artistica e della critica, catturava invece l’attenzione dei pittori francesi che in età neoclassica soggiornavano a Roma per un periodo di formazione. Tra questi ha avuto un peso decisivo Jacques-Louis David, nelle cui opere ritroviamo diversi e precisi richiami a quelle di Caravaggio.

L’obiettivo di questa mostra è dunque quello di mettere a confronto la “Deposizione nel sepolcro” e “La morte di Marat” che rievoca questo momento affascinante e meno noto della fortuna di Caravaggio.

LEGGI ANCHE
Capodimonte, torna a Napoli dopo 15 anni una mostra su Caravaggio: la data

Non essendo possibile esporre i due inamovibili capolavori originali, vicino alla copia napoletana della Deposizione, restaurata per l’occasione, è stata collocata una delle quattro repliche della Morte di Marat eseguite dagli allievi del maestro francese nell’atelier e sotto la sua direzione. In particolare si tratta del bellissimo dipinto conservato al Musée des Beaux-Art di Reims.

Il percorso della mostra è arricchito da alcuni capolavori del grande protagonista del Neoclassicismo, come “La Buona Ventura”, “Morte di Seneca” e da volumi dei primi decenni dell’Ottocento dedicati alle raccolte vaticane, in cui notevole risalto è dato alla Deposizione di Caravaggio.

Altre informazioni:
Dove: Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano Via Toledo, 185 Napoli

LEGGI ANCHE
San Giorgio a Cremano. Una mostra di dipinti su Troisi: ecco tutte le info

Quando: Dal 5 dicembre 2019 al 19 aprile 2020.
Orari: Da martedì a venerdì dalle 10:00 alle 19:00 (ultimo ingresso alle 18:30).
Sabato e domenica dalle 10:00 alle 20:00 (ultimo ingresso alle 19:30).
Chiuso il lunedì.

Prezzo biglietti:
– intero: 5,00 € (disponibile anche su TicketOne)
– ridotto: 3,00 €
– ingresso gratuito per convenzionati, scuole, minori di 18 anni, clienti e dipendenti del Gruppo Intesa Sanpaolo
Prenotazione obbligatoria per i gruppi e le scuole.

Clicca qui per acquistare i biglietti.

Per ulteriori info, consultare il sito ufficiale delle Gallerie d’Italia Napoli cliccando qui, oppure:
Numero verde: 800.454229
Mail: info@palazzozevallos.com

Potrebbe anche interessarti