EAV, inaugurata la nuova stazione della Circumvesuviana di Brusciano

Ancora una volta Eav sottrae una stazione dal degrado. Oggi è toccato alla Circumvesuviana di Brusciano, la 35esima stazione messa a nuovo. Numerosi interventi hanno riguardato la stazione che oggi ha aperto le sue porte ai cittadini: dal risanamento degli intonaci fino alla tinteggiatura della facciata esterna e degli interni, ma anche tanto altro.

La stazione è stata arricchita da un’opera di street art realizzata dall’artista napoletano Iabo con un omaggio al santo patrono locale, Sant’Antonio da Padova. Il titolo dell’opera è ‘Fides, Spes e Caritas’.

cricumvesuviana bruscianoQuesto il messaggio condiviso sui social dall’EAV: “Gli interventi effettuati comprendono: il risanamento degli intonaci con la tinteggiatura della facciata esterna e degli interni dei due piani del fabbricato viaggiatori; il risanamento dei muri di confine al marciapiede; il rifacimento delle pedate ed alzate delle due scale in ferro; la ritinteggiatura di tutte le opere metalliche; la rimozione e posa in opera di nuovi servizi igienici e la riqualificazione della zona dedicata all’ufficio di biglietteria“.

Per l’occasione la stazione è stata arricchita di una nuova grande opera di street art. Il noto street artista napoletano Iabo ha realizzato un omaggio pop al santo patrono locale Sant’Antonio da Padova, grazie anche ad alcuni confronti con la comunità cittadina, che ha suggerito di completare la figurazione con un bel passaggio poetico a firma di Raffaele Tramontano. Dai versi, si comprende l’importanza dei gigli per i festeggiamenti, che se da un lato sono riportati nell’opera in senso vegetale, come fiori, dall’altro suggeriscono le macchine da festa, che vengono innalzate dai fedeli nel giorno del santo patrono.

Iabo ha risposto a CREAV, la call di EAV per street artisti napoletani e campani, ed ha presentato la sua proposta artistica, che è stata infine valutata positivamente. Titolo dell’opera è “Fides, Spes et Caritas”, virtù teologali su cui si basa l’ordine francescano, cui è stato appartenente il presbitero portoghese. La produzione dell’opera è stata curata da INWARD Osservatorio Nazionale sulla Creatività Urbana“.

Potrebbe anche interessarti