Sanremo 2020, la classifica provvisoria: Vibrazioni in testa, sorpresa per Anastasio

Foto Facebook-Festival di Sanremo

Ieri è andata in onda la prima serata del Festival di Sanremo. Grande attesa per l’esordio di Amadeus come presentatore, che si è già dimostrato all’altezza di condurre un’edizione molto attesa e movimentata. Tra ospiti illustri e volti nuovi in gara, abbiamo adesso una prima classifica provvisoria di Sanremo 2020.

In testa troviamo Le Vibrazioni. Il gruppo milanese è riuscito a conquistare gli italiani grazie al brano “Dov’è”. Standing ovation per il maestro Beppe Vessicchio che dirigeva l’orchestra e una sorpresa speciale per il pubblico dell’Ariston: una traduzione in tempo reale della canzone nel linguaggio dei segni. Un ulteriore passo verso ciò che il Festival vuole trasmettere da sempre: incontro e aggregazione.

A seguire troviamo Elodie e Diodato, un cantante in passato apprezzato anche da una grande come Mina. Marco Masini si piazza al quarto posto, seguito da Alberto Urso, Raphael Gualazzi, Anastasio, Achille Lauro, Rita Pavone, Riki e Bugo e Morgan.

Questa classifica provvisoria del Festival di Sanremo sembra già presagire le sorprese che ci riserverà questa 70esima edizione. Non solo una protagonista indiscussa della canzone italiana come Rita Pavone scivola al penultimo posto, ma anche i cantanti che erano tra i favoriti sembrano non godere del placet del pubblico.

Uno tra questi è Anastasio, giovane cantautore originario di Meta. Il suo brano, “Rosso di rabbia”, era tra i più attesi della kermesse, ma sembra non aver raggiunto il successo sperato.

Potrebbe anche interessarti