Capri, paziente con emorragia cerebrale trasportata al Cardarelli dopo tre ore

ambulanza 118Un nuovo caso di presunta malasanità sulle nostre isole. Una paziente in codice rosso a Capri in attesa di essere trasferita in eliambulanza sulla terraferma, ha dovuto aspettare tre ore e mezza nonostante le sue gravi condizioni.

La paziente in questione, una donna di 44 anni, presentava una grave emorragia cerebrale. Per questo era stato disposto il trasferimento in elicottero dall’ospedale Capilupi alla terraferma. Ciononostante, la donna ha dovuto attendere dalle 19 alle 22.30 perché l’eliambulanza finalmente partisse da Capri.

A denunciare il caso la presidente del “Comitato Civico Articolo 32 Isola di Capri Salviamo il Capilupi”, Concetta Spatola. Stando alle sue parole, le cause del ritardo sono disparate. Ci sarebbe stata, innanzitutto, una certa difficoltà a reperire posti nei reparti specialistici di rianimazione in Campania. In più, un’auto parcheggiata nei pressi dell’eliporto avrebbe bloccato il passaggio dell’ambulanza.

E intanto l’isola non resta indifferente a questa notizia. Martedì mattina alle 11.30 nella piazzetta di Capri prenderà forma un flash mob per sensibilizzare Comune, Asl e Regione sul diritto alla salute ed all’elisoccorso in occasione della Giornata Mondiale del Malato. In più, giovedì alle 17, invece, alla Sala Pollio ci sarà un confronto organizzato dal comitato “Salviamo il Capilupi” per fare il punto sulle iniziative da intraprendere.

Intanto anche il gruppo consiliare CapriVera ha chiesto l’urgente convocazione dell’Osservatorio sulla sanità delle isole. “Da troppo tempo, ormai, l’approssimazione e l’incertezza dell’organizzazione del servizio di elisoccorso per l’Isola di Capri sta creando gravissime ripercussioni sul diritto alla salute ed all’assistenza sanitaria degli isolani”, si legge nella nota.

“A ciò si vanno ad aggiungere le ulteriori problematiche legate al rinvio dei lavori di ristrutturazione dell’Ospedale Capilupi, quelle di carenza di personale, quelle relative alla difficoltà di turnazione, ecc.”. Una serie di problemi che richiedono un confronto immediato, e una risoluzione quanto più celere.

Potrebbe anche interessarti