Coronavirus, il Comune di Napoli rifinanzia per un’altra settimana i buoni spesa

coronavirus buoni spesa

I buoni spesa messi a disposizione dal Governo per le famiglie più bisognose, per l’emergenza Coronavirus, sono stati richiestissimi. Nel Comune di Napoli sono rimasti ancora 4 milioni di euro da poter utilizzare per i suddetti e l’Assessore alle Politiche Sociali, Monica Buonanno, ha deciso di rifinanziare per un’altra settimana il contributo alle oltre 14.000 famiglie che sono risultate beneficiarie alla scadenza.

Ecco le sue parole a Il Mattino: “Il Comune di Napoli ha ancora a disposizione circa 4 milioni di euro da impiegare per i buoni spesa e, come già previsto da una recente delibera, abbiamo deciso di rifinanziare per un’altra settimana il contributo alle oltre 14.000 famiglie che sono risultate beneficiarie della misura alla scadenza del termine per la presentazione della domanda fissata per venerdì scorso. La strada che abbiamo deciso di percorrere va nella direzione di rimettere a disposizione di queste famiglie le risorse residue: è chiaro, però, che con i fondi in nostro possesso potremo sostenere questi nuclei familiari ancora per poche settimane ed è pertanto necessario che il Governo, come si è impegnato a fare, finanzi con altre risorse servizi e misure per i più deboli, e per quanti a causa dell’emergenza sono rimasti senza reddito“.

Laddove avessimo risorse aggiuntive dallo Stato, saremmo in grado di mettere in campo misure rapide e trasparenti come abbiamo fatto per i fondi dell’ordinanza 658 di Protezione civile e ampliare anche a altre tipologia di nuclei familiari. In queste ore stiamo terminando le verifiche su tutte le domande pervenute tra giovedì e venerdì e in serata sapremo esattamente la disponibilità finanziaria per l’ampliamento della misura, eventualmente ricalibrandola anche sulla composizione del nucleo familiare“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più