Il bambino francese colpito da un fulmine sul Vesuvio torna a casa

vesuvio-fulmine

Il Ragazzino francese colpito da un fulmine mentre passeggiava sul Vesuvio torna finalmente a casa con un volo speciale da Capodichino a Parigi. Una brutta storia quella di Raphael Fruchard, colpito da un fulmine mentre faceva un’escursione sul Vesuvio giovedì mattina.

Sembra essersi ripreso quasi del tutto Raphael che adesso torna a casa dopo alcuni giorni di coma e tantissimo spavento. Dopo i primi soccorsi prestati a quota mille dalle guide vulcanologiche il giovane era stato trasferito era all’ospedale Maresca di Torre del Greco e poi urgentemente spostato al San Leonardo, ma adesso le sue condizioni sono stabili e la famiglia ringrazia tutti gli operatori sanitari del San Leonardo.

L’ultimo bollettino medico pubblicato questa mattina e diramato dall’ufficio stampa dell’Asl Napoli 3 sud annuncia che: “Con il miglioramento dello stato di salute riscontrato negli ultimi giorni e la conseguente negatività degli esami e delle visite specialistiche effettuate in accordo con la famiglia, si è organizzato il trasferimento del paziente presso l’ospedale successivi. Si è predisposto, in collaborazione con i medici francesi, un aereo per trasporto sanitario con assistenza specialistica alle ore 13.00”.

La famiglia del ragazzo ringrazia tutti quelli che hanno aiutato Raphael a sostenere questo lungo calvario:   “I familiari – si legge ancora nella nota dell’Asl – hanno apprezzato l’umanità e la professionalità dell’equipe della rianimazione del San Leonardo che, oltre ad offrire le migliori cure mediche possibili, è riuscita ad annullare le barriere linguistiche e le difficoltà di comunicare con il giovane paziente sordo dopo che è uscito dal coma”.

Potrebbe anche interessarti