VIDEO. Folla in autobus, non c’è posto per far salire tutti: deve intervenire la polizia

Problemi sugli autobus CTP sul litorale domitio. Martedì scorso il Tg3 Campania ha mandato in onda un servizio sulla difficoltà che gli autobus CTP, sul litorale domitio, stanno riscontrando dall’inizio della fase 2. Gli autobus sono presi da assalto da molte persone – come si nota nel video – e il personale che lavora sui mezzi è costretto spesso a chiamare le forze dell’ordine per placare la situazione e mantenere le distanze di sicurezza in rispetto delle leggi vigenti.

La testimonianza proprio di uno dei lavoratori della suddetta linea: “Se non ci fermiamo alla fermate perché siamo pieni ci buttano le pietre appresso. Se qualcuno vuole scendere in una fermata non autorizzata, se si fa male la colpa è dell’autista. 

“Noi chiediamo una mano alle forze dell’ordine perché a volte se ne presentano due alla fermata ma poi ne escono altri tre dalle sterpaglie. Queste persone che si spostano tutti i giorni sono volano di infezione. Loro non si fermano a Piazzale Tecchio – termine corsa della linea – ma proseguono su altri mezzi verso Napoli centro oppure Roma o altre città“.

Alla fine del servizio prende parola Hilarry Sadu – avvocato esperto migranti – che spiega come la situazione migranti in quella zona stia oltrepassando il limite dell’umano, con case fatiscenti, senza igiene e pericolanti. L’avvocato sottolinea come la regolarizzazione di questi ultimi in periodo di Covid possa evitare un nuovo caso di emergenza come Codogno.

Il video del servizio lo trovate qui a partire dal minuto 7 e 18.

Potrebbe anche interessarti