Studi Oxford-Pomezia, primi risultati positivi del vaccino contro il covid-19

vaccino contro covid-19Continua la sperimentazione per trovare il vaccino contro il covid-19. La prima manche di test sui 510 volontari vaccinati si è conclusa con un risultato positivo. A comunicarlo è Piero Di Lorenzo, presidente Irbm. Se gli esiti della seconda fase di test sull’uomo saranno positivi, un primo stock potrebbe essere disponibile già a dicembre.

In tutto il mondo si lotta e si studia per trovare il vaccino contro il covid-19 il prima possibile. Come riportato da skytg24, dall’istituto Jenner dell’Università di Oxford in partnership con l’azienda italiana Advent-Irbm di Pomezia arrivano notizie incoraggianti in merito.

La sperimentazione clinica di fase 1 sull’uomo, condotta su 510 volontari, si è conclusa positivamente. La buona notizia è stata annunciata direttamente dal presidente Irbm, Pitero Di Lorenzo, che rassicura sulle condizioni di salute dei volontari vaccinati: “Stanno bene”.

Partirà a giorni la fase successiva, l’ultima, di sperimentazione su circa 3000 volontari, che si concluderà a fine settembre. Se gli esiti della seconda fase della sperimentazione umana saranno positivi, a dicembre arriveranno “i primi ingenti quantitativi di dosi” – le parole di Di Lorenzo.

La prima fase di sperimentazione umana sul prototipo di vaccino anti coronavirus era partita il 23 aprile. Nel corso del test l’antidoto sviluppato dal Jenner Institute della Oxford University in collaborazione con l’azienda di Pomezia è stato somministrato a un campione di 510 volontari sani, mentre ad altri 510 sono stati trattati con una soluzione placebo.

Si era deciso di passare direttamente alla fase di sperimentazione clinica sull’uomo, in Inghilterra, come aveva spiegato, Di Lorenzo,” ritenendo, da parte della Irbm e della Oxford University, sufficientemente testata la non tossicità e l’efficacia del vaccino sulla base dei risultati di laboratorio, che sono stati particolarmente efficaci”.

I risultati ottenuti al termine della prima fase di sperimentazione “sono positivi al punto che si parte subito con la fase successiva di sperimentazione, su un campione molto più ampio“.

Potrebbe anche interessarti