Bonus Covid, appello a De Luca: “Dia un riconoscimento ai medici eroi”

È polemica sui bonus COVID, gli extra destinati a medici e infermieri che hanno combattuto in prima linea contro il virus. Il Direttore Generale dell’Associazione House Hospital onlus, Sergio Canzanella, lancia un appello affinché anche i lavoratori della Campania ricevano il giusto riconoscimento.

Sui premi per gli operatori sanitari impegnati nell’emergenza COVID-19 ogni Regione fa da sé per erogare circa 700 milioni di euro“, ha sottolineato Canzanella. “Il sistema dei bonus COVID-19 ha generato disuguaglianze sia tra gli Eroi che tra le diverse Regioni.

In Emilia Romagna i bonus vanno da 400 a 1.000 euro; nel Lazio da 600 a 1.000 euro; in Lombardia da 375 a 1.730 euro; nelle Marche in media 1.000 euro; in Piemonte è prevista una indennità giornaliera di 35,29 a un massimo di 42,29 euro; in Puglia da 400 a 2.520 euro; in Toscana e in Umbria da 20 a 45 euro al giorno e nel Veneto da 500 a 2.000 euro.

Mi auguro che anche in Campania venga riconosciuto il Bonus COVID-19 agli oltre 100 mila medici eroi che hanno contribuito a tutelare la salute della popolazione in questi mesi. Il presidente De Luca dia un segno di riconoscimento e di ringraziamento nei confronti di coloro che, giorno dopo giorno, hanno contribuito alla realizzazione dei doveri costituzionali ispirati ai valori della solidarietà e della sussidiarietà, dando concreta attuazione alla realizzazione di quella visione antropologica che pone la persona e, soprattutto, la persona sofferente al centro dell’azione“.

Intanto, la città di Napoli si è già messa in modo per omaggiare i suoi eroi. Nel quartiere Vomero, alcuni bar hanno deciso di regalare un caffè a medici e infermieri impegnati a contrastare l’emergenza covid, senza neanche passare dalla cassa.

Potrebbe anche interessarti