Delirio di Meluzzi dalla D’Urso: “Coronavirus falsa pandemia, un colossale imbroglio”

Il professor Alessandro Meluzzi è intervenuto sulla questione Coronavirus a Live Non è la D’Urso, scatenando polemiche e scetticismo.

Le sue dichiarazioni, infatti, sono state molto forti. Attraverso di esse è venuto meno ogni tipo di rispetto nei confronti delle vittime di Covid e dei loro familiari. Per Meluzzi, infatti, il virus sarebbe inesistente. Posizione alquanto assurda considerando il numero di morti e di malati ricoverati in terapia intensiva.

Queste le sue parole: “Il Coronavirus è una falsa pandemia. I malati sono stati pompati con terapie sbagliate. Abbiamo sentito tutto e il contrario di tutto. Ora bisogna cominciare una narrazione diversa nei confronti del colossale imbroglio costruito anche intorno alla narrazione di questa falsa pandemia”.

“Quando conteremo i numeri alla fine dell’anno, quelli dei morti generali e non solo quelli di Covid, capiremo che questa narrazione è stata distorta”.

Affermazioni che non coincidono con tutto ciò che l’Italia sta vivendo negli ultimi tempi. A sottolinearlo è la conduttrice, Barbara D’Urso, che si è dissociata dal punto di vista del suo ospite: “Io non sono d’accordo con quello che stai dicendo. Falsa pandemia mi rifiuto di ascoltarlo. Tu non ci sei stato negli ospedali e nei reparti di terapia intensiva dove morivano anche i ragazzi”.

Ma Meluzzi sembra non desistere, anzi continua a sostenere con forza la sua teoria: “Pompate con terapie sbagliate e con ossigeno. Mi assumo la responsabilità di ciò che sto dicendo. Ci sono state terapie sbagliate”.

Un intervento decisamente controcorrente, quello di Alessandro Meluzzi. I dati, al contrario, indicano che il Coronavirus sta continuando a mietere decine di vittime. Anche se la situazione in Italia sembri stia migliorando notevolmente. Soltanto la Lombardia continua a registrare numeri di contagio più elevati.

Potrebbe anche interessarti