Medicina Vanvitelli, vincono gli studenti: a luglio esami online e solo lauree in presenza

medicina vanvitelli napoli
Foto: http://www.medicina.unina2.it/

Alla fine gli studenti di Medicina dell’Università Vanvitelli sede di Napoli e Caserta potranno svolgere gli esami che restano del mese di luglio online. Una piccola vittoria dato che inizialmente erano stati ipotizzati esami solo in presenza (senza possibilità di scelta tra la via telematica e in presenza) a partire dal 6 luglio.

Ufficiosamente i ragazzi erano stati avvisati della novità con la comunicazione da parte degli insegnanti di esami da svolgere persino con appuntamento al Policlinico, cioè in Ospedale e non in Università. Un vero problema per i tanti fuorisede e per chi durante questa emergenza coronavirus è stato in prima linea venendo a stretto contatto con il virus. Per questo gli studenti si erano riuniti per firmare un documento chiedendo di svolgere i restanti esami online. Ma le firme raccolte erano state considerate troppo poche scatenando il malcontento.

Ora il dietrofront dell’Università Vanvitelli che scrive sul sito:

Dal 13 luglio gli esami di laurea si svolgeranno ordinariamente in presenza nelle aule più spaziose dell’Ateneo. Ciascun candidato potrà avere con sé solo un numero ridotto di accompagnatori, fino a un massimo di 4 persone. Lo studente e ciascun familiare che avrà accesso alle strutture universitarie dovrà preventivamente inviare la dichiarazione per l’accesso alle strutture universitarie al Direttore del Dipartimento.

Ove per motivate ragioni determinate dalla situazione emergenziale, uno o più candidati richiedessero di svolgere l’esame non in presenza, sarà comunque garantito loro lo svolgimento dell’esame in modalità telematica.

Gli esami di profitto, in aggiunta allo svolgimento on line, potranno essere svolti, su base volontaria, anche in presenza. Le eventuali modalità organizzative saranno a carico dei presidenti dei Corsi di Studio, che formuleranno un calendario specifico e garantiranno il rispetto delle disposizioni sanitarie previste dalla normativa vigente. Ogni studente che avrà accesso alle strutture dell’Ateneo sarà sottoposto alla misurazione della temperatura e dovrà preventivamente inviare la dichiarazione per l’accesso alle strutture universitarie al Presidente del Corso di Laurea o al Direttore del Dipartimento.

E’ previsto un rimborso per le spese di viaggio e soggiorno per gli studenti fuori regione, tutti i dettagli per i rimborsi saranno pubblicati a breve. Continueranno invece a svolgersi solo in modalità telematica gli esami di profitto e di laurea per tutti gli studenti dei corsi di studio in lingua inglese e per gli studenti stranieri, o studenti con problemi di salute.

Non sono consentiti gli esami scritti (online o in presenza) ad eccezione di una sperimentazione in corso al Dipartimento di Economia, gli esami scritti riprenderanno dalle sedute di settembre. Anche le attività di tutoraggio volte al recupero dei CFU necessari al conseguimento del diploma di laurea possono svolgersi, su base volontaria, in presenza”.

Inoltre come reso noto in un documento indirizzato ai Presidenti in Medicina e Chirurgia delle sedi di Napoli e Caserta, gli esami di profitto continueranno a svolgersi esclusivamente in modalità telematica. Rispetto a quanto comunicato sul sito dell’Università dove gli studenti potevano scegliere, in questo avviso si sottolinea un’unica modalità (online) per gli esami degli studenti di Medicina e Chirurgia. Diversa la situazione anche per la Laurea con 11 docenti in Commissione e 12 laureandi accompagnati da massimo 2 famigliari.

 

 

Potrebbe anche interessarti