Bonus vacanze in Campania: a Napoli incassati 1.807.879 euro, è record

Svizzero in vacanza a Napoli

Il bonus vacanze, non è altro che un contributo fino a 500 euro, messo a disposizione per l’acquisto di soggiorni in alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed & breakfast in Italia.

Tra le regioni che più hanno sfruttato tale bonus troviamo: Emilia Romagna, Puglia, Toscana, Campania e Calabria. La Campania, infatti, si è posizionata al quarto posto per numero di strutture aderenti (5%) e per la ripartizione della spesa (6%), secondo i dati riportati dal MiBACT.

A spuntarla su tutte, è la città di Napoli, la quale ha avuto il boom di utilizzo del bonus vacanze. A riportare i dati è il mattino.it Gli operatori turistici del capoluogo, pari a 279, hanno incassato 1.807.879 euro, accogliendo 8.246 turisti con bonus.

A seguire Napoli è la città di Salerno, con 175 operatori turistici aderenti, i quali hanno incassato 1.757.104 euro, accogliendo 3.732 turisti con bonus.

Contenuti, invece, i dati per le altre 3 province: Avellino ha incassato 28.908 euro, Benevento 16.801 euro e Caserta 158.795, euro.

Un bello schiaffo morale per la città di Napoli, dopo la recente polemica generata dal quotidiano QuiFinanza, il quale aveva palesemente utilizzato il nome e l’immagine del capoluogo per mettere in evidenza presunte truffe con la foto della città di Napoli.

Soddisfatto dei risultati raggiunti è il Ministro Dario Franceschini che, in un comunicato, si esprime così:

Superato il milione di bonus vacanze erogati e continuano ad aumentare le strutture ricettive che aderiscono a questa importante iniziativa che supporta il turismo e la spesa delle famiglie a reddito medio basso”.

Al momento, infatti, sarebbero oltre 140mila le famiglie che hanno già speso i bonus in circa 10mila strutture, immettendo così nel settore turistico oltre 60 milioni di euro.

Il bonus, che può essere richiesto e speso dal 1° luglio al 31 dicembre 2020, potrà essere ancora utilizzato dalle famiglie indecise su dove trascorrere le vacanze, anche in funzione della presenza sui territori di strutture che aderiscono all’iniziativa.

Potrebbe anche interessarti