Napoli, arrivano 900 monopattini elettrici: la mappa e le regole per usarli

Dopo Milano, Torino,  Roma, Pescara, Bari e Ravenna, anche Napoli diventa città della smart mobility. Da oggi, infatti, i monopattini elettrici di Helbiz sono a disposizione dei cittadini napoletani e dei turisti che sono alla ricerca di un mezzo pratico, veloce ed economico per spostarsi fra le vie del centro città.

Stamani nel cortile di Palazzo san Giacomo è avvenuta la presentazione del servizio di sharing delle 900 unità a due ruote che verranno progressivamente collocate nei punti nevralgici della città – Piazza del Plebiscito, Quartieri Spagnoli, Chiaia, Mergellina, Pallonetto Santa Lucia, Borgo Orefici  – in virtù del bando della durata di due anni indetto dal Comune di Napoli per gli operatori che offrono servizi di mobilità elettrica appunto in sharing. I mezzi potranno circolare all’interno di un’area di circa 3 km quadrati con sosta libera (eccezion fatta per alcune aree vincolate) e circolazione consentita al pari delle biciclette

Erano presenti alla presentazione il Sindaco Luigi de Magistris e l’assessore Alessandra Clemente, con delega alla mobilità sostenibile, ed i rappresentanti di Helbiz e Telepass Giovanni Borrelli e Gabriele Benedetto.

Parte anche a Napoli il servizio di sharing monopattini – commentano a margine della presentazione il primo cittadino e l’Assessore alla mobilità sostenibile – servizio che abbiamo voluto fortemente e che abbiamo realizzato attraverso una manifestazione di interesse. Il servizio fornito da Helbiz prevede l’impiego di un totale di 900 monopattini che sarà gradualmente implementato nei prossimi giorni soprattutto a vantaggio anche di altri quartieri della città. Un servizio alla città, facile, efficiente e rispettoso delle regole del distanziamento fisico imposto dall’emergenza sanitaria da Covid-19. Si promuove così una ulteriore modalità di spostamento sostenibile per i cittadini napoletani e rispettosa dell’ambiente”.

Il principio di funzionamento e le condizioni tariffarie sono le medesime di quelle praticate nelle altre città italiane: si scarica l’applicazione mobile gratuita di Helbiz su smartphone Android e iOS, si localizza il mezzo più vicino e lo si sblocca mediante la scansione di un codice QR situato sul manubrio. Il costo addebitato è di 1€ per lo sblocco iniziale + 0,20€ al minuto per la corsa.  A ciò si aggiunge la possibilità di usufruire di una vantaggiosa tariffa flat – Helbiz UNLIMITED al costo di 29.99 euro al mese – che permette di effettuare un numero di corse giornaliere illimitato della durata di 30 minuti (a distanza di almeno 20 minuti l’una dall’altra) e l’accesso al servizio anche da Telepass Pay con 30 minuti di corse gratuite.

DOVE E’ CONSENTITO L’UTILIZZO DEL MONOPATTINO ELETTRICO?

Zone 30
Strade urbane con limite di velocitá di 50 km/h
Piste ciclabili e ciclopedonali alla velocità max di 20 km/h utilizzando il limitatore di velocità
Non si possono superare i 25 km/h quando si circola sulla carreggiata ed i 6 km/h quando si circola nelle zone pedonali

DOVE E’ VIETATO L’UTILIZZO DEL MONOPATTINO ELETTRICO?

Sotto i portici
Corsie preferenziali
Gallerie pedonali
Marciapiede
Nelle strade di velocità superiore a 50 km/h

DOVE E’ CONSENTITO IL PARCHEGGIO?

AREE E STALLI DESTINATI ALLE BICICLETTE E MOTOVEICOLI, IN PUNTI DOVE NON CI SIANO INTERFERENZE CON PEDONI O ALTRI VEICOLI ED IN ALTRE AREE DI SOSTA CHE L’AMMINISTRAZIONE INDIVIDUERÀ CON APPOSITE ORDINANZE.

REGOLE PER L’UTILIZZO DI MONOPATTINI ELETTRICI

E’ vietato il trasporto di passeggeri
L’utilizzatore deve essere maggiorenne
Se minorenne deve essere titolare almeno di patente categoria am ed indossare il caschetto obbligatoriamente
E’ vietato introdurre i veicoli in aree private
Evitare manovre brusche o pericolose
Il casco non e’ obbligatorio ma consigliato
Bisogna procedere su un’unica fila in tutti i casi in cui le condizioni della circolazione lo richiedano e, comunque, mai affiancati in numero superiore a due.

 

Potrebbe anche interessarti