Napoli, sequestrata casa vacanze a Posillipo: dentro veniva svolta attività di prostituzione

posillipo

Posillipo – appartamento a luci rosse. Gli agenti della Polizia Municipale, Unità Operativa Chiaia hanno sequestrato una casa vacanze in zona Posillipo a Napoli dove veniva svolta attività di prostituzione.

Una casa che quindi non ospitava turisti ma dei clienti. Due donne infatti, come si è scoperto da accertamenti della polizia, utilizzavano un lussuoso appartamento con vista mare per pubblicizzare invece delle stanze le proprie prestazioni sessuali su alcuni siti. L’immobile era stato concesso alle donne da una dipendente di un agenzia immobiliare che quindi è stata ritenuta complice perché sapeva della finalità della casa vacanze. La dipendente è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria e l’immobile è stato sequestrato.

Durante il periodo del lockdown sempre a Napoli c’è stata un’indagine riguardo alcuni appartamenti adibiti sempre per la prostituzione con pacchetti per sconfiggere l’assenza dei turisti. La crisi del settore ha spinto alcuni gestori a riconvertire le proprie strutture non sempre per finalità lecite. Per questo sono aumentati i controlli della Polizia di Napoli in casa vacanze e B&B.

Potrebbe anche interessarti