Halloween un’americanata? Anche le luci di Natale, ma ci ha costruito una fortuna

De Luca e la sua frase contro Halloween diventata virale. De Luca si sa è diventato un personaggio web in questa pandemia con le sue famose esternazioni ed espressioni. Ogni venerdì – durante la consueta diretta facebook in cui fa il punto della situazione covid in Campania – ci delizia con una delle sue perle.

De Luca attacca Halloween e finisce sui giornali britannici

L’ultima novità riguarda “l’idiozia di Halloween, un’enorme stupida americanata” come l’ha definita De Luca, frase che non è passata inosservata neanche all’estero. Il “The Indipendent“, un giornale britannico, ha scritto un articolo proprio sul nostro Presidente sottolineando le sue parole contro la celeberrima festa del 31 ottobre.

L’articolo ha semplicemente spiegato i provvedimenti che il Governatore campano adotterà – come già annunciato- nell’ultimo weekend di ottobre per contrastare le feste e la diffusione del virus.

Ma era davvero necessario fare tutto questo teatrino e screditare una festa puntando il dito sul consumismo?Innanzitutto c’è da sottolineare come Halloween non sia una festa americana ma ha origini celtiche. In America è solo diventata celebre l’usanza degli scherzi e dei costumi – tramandata poi negli altri Paesi. Scopri le origini della festa di Halloween.

Le luci di Natale ad esempio – un’altra tradizione certamente non italiana – le abbiamo ereditate dagli Stati Uniti, eppure sono molto diffuse nel nostro Paese. La stessa Salerno, città di De Luca (amministrata precedentemente dallo stesso governatore) ha fatto la sua fortuna commerciale con la realizzazione delle luci d’artista, che hanno richiamato nella provincia Salernitana milioni di visitatori in questi ultimi 10 anni.

Il concetto di chiudere tutto prima in quel weekend è giusto, perché stiamo vedendo come alla gente non interessi di rispettare le regole, però denigrare un qualcosa che faccia girare l’economia della nostra Nazione non ci sembra una scelta propriamente giusta. Potevano essere utilizzati certamente termini meno teatrali e più adatti al ruolo che ricopre.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più