Azzolina contro De Luca: “Riapra elementari e medie”. Lui risponde: “Sciacallaggio ignobile”

È scontro tra Vincenzo De Luca e Lucia Azzolina. Il Governatore campano, infatti, continua a tener chiuse le scuole, cosa inaccettabile a detta del Ministro dell’Istruzione che, negli ultimi giorni, si è posta fortemente contro il suo volere.

Quest’ultima, al Presidente De Luca ha scritto: “È stata prevista dall’ultimo Dpcm l’adozione di ampie forme di flessibilità organizzativa per le superiori, comprese turnazioni pomeridiane e modulazione degli orari di ingresso non prima delle 9.00 del mattino. Riguardo alla scuola dell’infanzia e al primo ciclo di istruzione auspico che si riesca a consentire sollecitamente la ripresa dello svolgimento in presenza delle attività didattiche.”

De Luca, dal suo canto, nel corso della sua ultima diretta ha reso noti numeri decisamente preoccupanti riguardo i contagi diffusi nell’ambito scolastico. A tal proposito si è scagliato anche contro i genitori in quanto, a sua detta, è impensabile portare un bambino in un’aula ignorando del tutto tali rischi.

Inoltre, non ha perso occasione per rispondere agli attacchi: “Devo dirvi che in questi giorni ho avvertito un atteggiamento di sciacallaggio ignobile da parte di un ministro. Con altri, invece, ho avuto rapporti di grande correttezza e desidero ringraziarli. Da Speranza, che collabora attivamente, al Ministro degli Interni, al Capo della Polizia.”

“Ho avuto anche un colloquio cordiale col Ministro Patuanelli. Ciò a conferma del fatto che anche nel Governo, oltre a tangheri e sciacalli, ci sono anche persone per bene. Con loro manterrò un rapporto di collaborazione molto stretto” – conclude.

Prosegue, dunque, lo scontro tra Vincenzo De Luca e Lucia Azzolina e, probabilmente, vista l’irremovibilità del Governatore campano e l’ipotesi di un nuovo lockdown, proseguirà ancora per molto.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più