Giletti risponde a De Luca: “La sua querela un tentativo di imbavaglio”

giletti de lucaMassimo Giletti attacca De Luca. “Tentativo di imbavaglio” così Massimo Giletti ha definito l’azione di querela (velata) di De Luca nei suoi confronti nella giornata di ieri.

Il Presidente della Campania ha deciso di denunciare il giornalista e la sua trasmissione “Non è l’arena” per “sciacallaggio mediatico”.  Dati falsi sull’emergenza covid relativi al territorio amministrato da De Luca, questa è l’accusa.

Mi sembra di percepire che da parte della Regione Campania manchi la disponibilità, o meglio la volontà, al confronto su un tema così importante come la Sanità“. In un’intervista a Il Corriere del Mezzogiorno, Giletti non risponde alle accuse di sciacallaggio mediatico ma, puntualizza che il mestiere di giornalista è quello “di documentare, raccontare e raccogliere testimonianze“.

Non abbiamo offeso nessuno, piuttosto abbiamo documentato con immagini dalla Campania una situazione non certo rassicurante. Siamo in democrazia e mi prendo la liberta di esprimere perplessità sul fatto che la Regione metta nero su bianco che in Campania la Asl effettua i tamponi il giorno successivo alla segnalazione del contagio.

Avremmo voluto una replica da parte della Regione presieduta da De Luca – aggiunge Giletti – . Hanno visto tutti in diretta che provavamo a rintracciare il suo portavoce, ma il telefonino squillava a vuoto. Ecco, avere una replica sarebbe stato utile per chi ci seguiva da casa, avrebbe dato un contributo importante alla discussione“.

Il giornalista de La7 non intende polemizzare ulteriormente ma sottolinea che la redazione di Non è l’Arena ha seguito da vicino la situazione della Sanità in Campania, con propri giornalisti inviati negli ospedali. “Abbiamo trasmesso le immagini dell’ospedale del Mare, dove le stanze chiuse della residenza Covid si raccontano da sole. Siamo stati all’ospedale di Giugliano, il caos al pronto soccorso ci è stato raccontato dai pazienti – ha concluso Giletti – . Si può discutere su tutto, ma in democrazia la percezione del bavaglio è inaccettabile“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più