MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Diego ‘cocainomane’, il figlio sbotta: “Cruciani e Parenzo, pregate di non incrociarmi mai”

Le offese di Giuseppe Cruciani e David Parenzo non sono passate inosservate agli occhi di Maradona Junior, figlio del Pibe de Oro scomparso lo scorso 25 novembre. Pare che il ragazzo non sia intenzionato a tralasciare la vicenda, volendo difendere suo padre a tutti i costi.

Cruciani commenta la morte di Maradona: “Era solo un cocainomane”

Proprio in queste ore, ha lanciato ai due un avvertimento: “Giuseppe Cruciani e David Parenzo, pregate di non incrociarmi mai nei corridoi di Mediaset!”

Entrambi, durante la trasmissione radiofonica ‘La Zanzara’, hanno ricordato il campione facendo leva sulla sua tragica dipendenza dalla cocaina. Un’uscita infelice che viene meno al rispetto solenne che merita non solo il deceduto ma soprattutto i suoi familiari, affranti dal dolore.

L’intervento di Cruciani e Parenzo, infatti, non è andato giù a Maradona Junior. Del resto, se da un lato è lecito non provare ammirazione per lo stile di vita di una persona, dall’altro è doveroso non relegare il ricordo di un vero eroe del mondo dello sport ad una dipendenza che non ha fatto altro che provocargli dolore. Ciò soprattutto in un momento di lutto.

La morte di Diego ha sconvolto i più, scatenando migliaia di messaggi di cordoglio improntati sul ricordo del suo immenso talento. Ma c’è stato anche chi, come Cruciani e Parenzo, si è lasciato andare al disprezzo nei confronti della sua vita fatta di eccessi e sregolatezze. Tra questi, i giornalisti Mughini e Martinelli.

Intanto, continuano gli omaggi per il campione. Non solo post e programmi televisivi a lui dedicati: l’intero Stadio San Paolo porterà il suo nome e all’interno sarà allestito un locale per raccogliere i ‘ricordi’ dei tifosi.

Potrebbe anche interessarti