Natale, Conte fa un passo indietro: si lavora per consentire gli spostamenti tra Comuni

conte spostamenti comuni natale

Il Premier Giuseppe Conte avrebbe ritrattato le misure previste nel Dpcm, consentendo gli spostamenti tra Comuni durante il periodo di Natale. L’anticipazione è stata resa nota dall’Ansa ma si attendono conferme ufficiali.

Il provvedimento emanato, al momento vieta ogni spostamento durante i giorni considerati festivi. Il divieto vale anche per quelli all’interno del proprio Comune di appartenenza.

Eppure, le misure hanno suscitato forti polemiche, non solo da parte della cittadinanza ma qualcuna proveniente anche da esponenti politici. Gli italiani lamentano soprattutto l’impossibilità di ricongiungersi ai propri familiari, magari residenti in Comuni o Regioni diverse, vedendosi costretti a passare le feste in solitudine mentre probabilmente altrove è alta la probabilità che si generino assembramenti veri e propri.

Premier Conte, possibili spostamenti tra Comuni a Natale

Questo, ed altri motivi, hanno spinto il Premier Giuseppe Conte a rivedere la sua posizione relativa agli spostamenti tra Comuni nel periodo di Natale. La riflessione potrebbe indurre il Governo ad avviare le necessarie modifiche al decreto legge o apportare un aggiornamento alle Faq del Governo, estendendo le situazioni di necessità che motivano la mobilità.

Intanto, per ovviare ai numerosi dubbi che stanno animando il popolo italiano su spostamenti, ricongiungimenti e turismo, il Governo ha pubblicato delle Faq specifiche. Queste ultime vanno a dare risposta alle domande più frequenti relative al periodo che va dal 20 dicembre al 6 gennaio.

 

Potrebbe anche interessarti