Vaccino Covid, potrebbe arrivare in Italia prima della fine del 2020

vaccino anti-covidLe prime dosi di vaccino anti-covid potrebbero arrivare ancor prima della fine del 2020. Lo anticipa il tabloid tedesco Bild e la Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

Quest’ultima, tramite un tweet, ha annunciato: “Ogni giorno conta. Stiamo lavorando a tutta velocità per autorizzare i vaccini covid-19 che sono sicuri ed efficaci. Accolgo le novità dell’EMA che anticipano l’incontro sul vaccino Pfizer-Biontech. Probabilmente i primi europei saranno vaccinati prima della fine del 2020.”

L’agenzia europea per i medicinali, EMA, si riunirà il 21 dicembre per discutere sul vaccino Pfizer-Biontech. A seguito di nuovi riscontri e dati pervenuti, dunque, si è deciso di anticipare la riunione del 29 dicembre. In seguito all’approvazione le prime dosi di vaccino anti-covid potrebbero essere somministrate ancor prima della fine del 2020.

Guido Rasi, ex direttore esecutivo Ema, rivolgendosi all’Ansa ha dichiarato: “L’approvazione definitiva potrebbe avvenire con tutta probabilità entro 48 ore dal via libera dell’Ema, dunque già il 26 o 27 dicembre se si pronuncerà prima di Natale. A quel punto il vaccino sarebbe utilizzabile dal giorno dopo. Quanto all’Italia la campagna vaccinale potrebbe partire già il 28-29 dicembre.”

In linea, dunque, con l’auspicio del Ministro della Salute, Roberto Speranza, anche in Italia probabilmente non bisognerà aspettare gennaio inoltrato per sottoporsi alla vaccinazione. Intanto, come preannunciato dal ministro degli affari regionali, Francesco Boccia, per la giornata di domani, 16 dicembre, si terrà la riunione conclusiva per varare il piano vaccini anti-covid.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più