Napoli, coronavirus a scuola: 16 casi positivi tra alunni, docenti e personale

coronavirus casi scuola

La scuola è tornata operativa, anche se solo in parte, e l’ASL Napoli 1 Centro rilascia ogni giorno il bollettino dei casi di Coronavirus che emergono nelle scuole della città. I dati vengono suddivisi per gradi di scuola e per zona: dalla scuola primaria passando per la secondaria di primo e secondo grado.

I dati vengono suddivisi anche per alunni, docenti e personale non docente, inserendo nel conteggio anche i familiari degli alunni. Nel comunicato dell’ASL Napoli 1 Centro si precisa che:

Le Unità Operative di Prevenzione Collettiva del Dipartimento di Prevenzione competenti per il territorio ove sono ubicati gli Istituti scolastici attivano, in caso di segnalazioni da parte dei dirigenti scolastici ovvero
nell’ambito di attività correlate a casi positivi territoriali, le indagini epidemiologiche che definiscono i contatti stretti in ambito lavorativo (in questo caso ambito scolastico) e familiare“.

In alcuni casi, vengono eseguiti anche test molecolari su tutto il personale docente e non docente e gli alunni quando il numero di positivi in una scuola tende ad aumentare, come accaduto a Fuorigrotta, all’Istituto Comprensivo Statale 91° Minniti, dove era emerso un focolaio in una classe della scuola primaria con 18 bambini positivi. Tutta la scuola è stata sottoposta a tampone, ben 224 test eseguiti risultati, per fortuna, tutti negativi.

Sono 16 le persone risultate positive al Coronavirus tra alunni, docenti, personale Ata e contatti stretti familiari dei bambini. Questa la suddivisione delle persone positive nelle varie zone di Napoli:

-Distretto Sanitario di Base n°24 (Chiaia, San Ferdinando, Posillipo) 7 positivi;

-Distretto Sanitario di Base n°28 (Chiaiano / Piscinola / Marianella) 2 positivi;

-Distretto Sanitario di Base n°30 (Secondigliano / Miano /San Pietro a Patierno) 1 positivo;

-Distretto Sanitario di Base n°32 (Ponticelli / Barra / San Giovann a Teduccio) 1 positivo;

-Distretto Sanitario di Base n°33 (San Lorenzo / Vicaria / Poggioreale) 5 positivi.

L’Asl Napoli 1 Centro mostra anche l’aumento dei casi dal 25 dicembre al 25 gennaio, ma soprattutto tra il 1 dicembre e il 25 gennaio, tenendo conto anche degli alunni o dei docenti che sono risultati positivi al Coronavirus non a scuola, ma in didattica a distanza. Da questi dati si nota che la maggior parte dei casi è avvenuta nelle scuole dell’infanzia e in quelle primarie, già in presenza da qualche tempo, sia per quanto riguarda gli studenti che i docenti.

Per il personale non docente, invece, sono molti di più i casi emersi nelle scuole superiori nell’ultimo mese, mentre dal 1 dicembre è sempre la scuola dell’infanzia/primaria ad avere il maggior numero di casi.

 

Potrebbe anche interessarti