Vaccino Covid in Campania, solo 12 mila dosi in un giorno: i professori i più assenti

vaccino covid in campaniaVaccino Covid in Campania – Nella giornata di ieri 20 marzo, sono state somministrate complessivamente su tutto il territorio solamente 12mila dosi, numeri molto lontani rispetto alle 40mila dosi al giorno necessarie a centrare l’obiettivo di vaccinare tutta la popolazione campana entro il 2021, come annunciato dallo stesso Vincenzo De Luca. Secondo il Mattino, la categoria dei docenti è quella che più ha disertato la prenotazione per la somministrazione della prima dose del vaccino Astrazeneca.

La bassa adesione, che va dal 65 al 75 per cento rispetto al 90 per cento segnato prima del duro arresto del vaccino Astrazeneca, ha inciso significativamente sulla campagna vaccinale in corso, portando defezioni e rinunce che vanno dal 35 al 25 per cento.

Intanto a Napoli, all’inaugurazione del Covid Vaccine Center della Stazione Marittima, sono state contate 145 rinunce di personale scolastico convocato. Su 421 docenti, se ne sono presentati in 272 (il 64,61%), a cui sono state somministrate 272 dosi di cui 256 AstraZeneca e 16 Pfizer. A seguire sono state somministrate dosi tra le Forze dell’ordine e gli over 80 per un totale di 1.390 dosi inoculate.

Nell’Asl Napoli 2, provincia nord di Napoli, su 1.798 docenti prenotati e persone in fila sono state effettuate 1.342 inoculazioni in 14 sedi del territorio per un totale di circa il 75 per cento, a cui corrisponde evidentemente il 25 per cento di rifiuti.

La maggiore adesione si è riscontrata invece per il vaccino vaccino Pfizer, con 896 convocati e 867 immunizzati. Nell’Asl Napoli 3, provincia sud di Napoli, sono state somministrate circa 300 dosi di Astrazeneca su 450 docenti convocati, con una defezione al 33 per cento.

Nell’Asl di Caserta si raggiunge il 61,2 per cento di adesioni alle vaccinazioni con le dosi di Astra Zeneca, su 2.827 prenotazioni tra personale scolastico e forze dell’ordine si sono presentati nei punti vaccinali della Asl 1.731 persone. In totale ieri tra Astra Zeneca, mentre di Pfizer e Moderna sono state somministrate 2.200 dosi.

A Salerno sono state il 24 per cento le defezioni per il secondo giorno di vaccinazioni con Astrazeneca: su 1.650 prenotati si sono vaccinati in 1.257 ma si arriva a quota 3.660 considerando anche Pfizer e Moderna. Ad Avellino la quota di rifiuti per il vaccino Astrazeneca è attestata al 27 per cento: su 370 convocati nei tre centri che lo somministravano, 95 vaccinazioni non sono state eseguite mentre ne sono state somministrate in totale 1.031 di cui agli over 80 con Pfizer.

Per quanto riguarda le altre dosi di Astrazeneca destinate al personale scolastico, ne sono state somministrate 80 ad Ariano Irpino, 83 a Moschiano e 112 a Grottaminarda (personale scolastico e forze dell’ordine). A Benevento, invece, sono state somministrate le ultime 300 dosi disponibili di Pfizer e 200 di Astrazeneca (150 personale scolastico e 50 forze dell’Ordine) con un 75 per cento di adesioni e 35 di rinunce.

Potrebbe anche interessarti