Ercolano pronta a rilanciare il turismo: in arrivo eventi e una passeggiata archeologica

scavi di ErcolanoErcolano ha nuove proposte per far ripartire il turismo nel periodo post-pandemia. È in programma una collaborazione tra pubblico e privato per trasformare gli Scavi della città in un laboratorio, e dunque creare nuove opportunità per ridare vita alla città dopo questo periodo di crisi.

Tante le idee proposte nella riunione online con il Vicesindaco con delega al turismo, Luigi Luciani, e dall’Ufficio Turistico del Comune di Ercolano. Alla riunione erano presenti anche il Direttore del Parco Archeologico, Francesco Sirano, il Consorzio Costa del Vesuvio rappresentato dal Presidente Angelo Pica. Erano presenti inoltre il Presidente della Pro Loco Hercvlanevm, Luca Coppola, ed il Vice Presidente di Federalberghi Costa del Vesuvio, Corrado Sorbo.

L’obbiettivo primario è quello di far ripartire Ercolano promuovendo un’immagine soprattutto sicura. Il Presidente Pica infatti ha sottolineato l’esigenza di un ritorno in sicurezza ed un cartellone di eventi concorde tra le istituzioni e gli operatori, che restano i principali attori del turismo cittadino.

Luca Coppola ha una visione molto simile, inoltre insiste sul bisogno di offrire nuove esperienze di soggiorno ai turisti, ma anche eventi qualificanti capaci di aumentare la permanenza dei visitatori e l’indotto turistico.

Il Direttore Sirano, rinominato già alla guida del Parco per altri quattro anni, ha mostrato i vari eventi e le attività per l’anno che verrà. L’obbiettivo è incrementare la sinergia con la comunità territoriale. Il nuovo logo simbolo, infatti, è l’eroe fondatore che richiama quel legame tra la città, i suoi abitanti ed il Parco Archeologico.

Inoltre l’Assessore Luciani ricorda che su questa iniziativa inciderà positivamente quanto già sta facendo l’Amministrazione. Infatti con la fine dei lavori a Via Mare e la passeggiata archeologica il Comune presenterà una nuova area che offrirà una prospettiva inedita e panoramica, che va dal sito Unesco al golfo di Napoli.

Un augurio arriva anche dal sindaco Ciro Buonajuto che vede questo scambio tra le istituzioni pubbliche e private un passo importante per rilanciare il turismo della città.

La riunione si è dunque conclusa nella speranza rilanciare un nuovo progetto per dare un nuovo volto al territorio. In più ci sarà un aggiornamento a maggio per quanto riguarda i passi successivi da fare. L’auspicio è anche quello di coinvolgere la Regione Campania per quanto riguarda il tema del turismo.

Potrebbe anche interessarti