Allarme Covid e terrorismo, ambasciata USA: “Non viaggiate in Italia”

L’Ambasciata americana a Roma tramite il ‘travel advisory’, pubblicato sul sito web, ha lanciato un messaggio d’allerta ai connazionali sconsigliando i viaggi in Italia a causa dei pericoli rappresentati dal covid e dal terrorismo.

Ambasciata americana sconsiglia i viaggi in Italia

Il nostro Paese, stando a quanto trapela dalla nota, si colloca al livello 4 d’allerta. Di qui la raccomandazione: “Non viaggiate in Italia a causa del covid-19 ed esercitate cautela accresciuta a causa del terrorismo”. Dunque, viaggiando in Italia si incorrerebbe in un duplice rischio: non solo la vasta circolazione del covid ma anche il pericolo che possano verificarsi attacchi terroristici.

Quanto al primo problema, l’Ambasciata chiarisce: “I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno emesso un avviso sanitario di viaggio di livello 4 per l’Italia a causa del COVID-19, che indica un livello molto alto di COVID-19 nel paese”.

Passando al secondo noto, si legge: “L’Italia ha un rischio di vecchia data rappresentato da gruppi terroristici, che continuano a tramare possibili attacchi nel Paese. I terroristi possono attaccare con poco o nessun preavviso, prendendo di mira località turistiche, snodi di trasporto, mercati/centri commerciali, strutture del governo locale, hotel, club, ristoranti, luoghi di culto, parchi, grandi eventi sportivi e culturali, istituzioni educative, aeroporti e altro aree pubbliche”.

Dunque, un avviso che punta a frenare i flussi turistici all’interno del nostro Paese, già reduce da un anno fatto di chiusure e restrizioni. Con l’entrata in vigore del nuovo decreto, prevista per il 26 aprile, potrebbe essere data una spinta al turismo interno, grazie al via libera degli spostamenti tra Regioni. Questi ultimi potranno avvenire anche in zona rossa o arancione se muniti dell’apposita ‘certificazione verde’.

Potrebbe anche interessarti