La terra continua a tremare, due scosse avvertite nel giro di poche ore ai Campi Flegrei

Poco prima dell’alba due nuove scosse hanno interessato la zona dei Campi Flegrei, come rilevato dai sismografi dell‘Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Due nuove scosse ai Campi Flegrei

La prima, di magnitudo 1.1, si è verificata intorno alle 4:40, seguita subito dopo da un’altra leggermente più intensa, di magnitudo 1.4, quasi venti minuti dopo. Si tratta di eventi che rientrano nel fenomeno del bradisismo tipico dell’area di Pozzuoli e che consiste nel periodico abbassamento o innalzamento del livello del suolo.

Nonostante la lieve entità degli eventi sismici, questi ultimi continuano ad essere avvertiti dalla popolazione. Diversi, infatti, i residenti della zona che hanno annunciato di aver avvertito il tremore, soprattutto in zona solfatara. Raccontano di aver avvertito le due scosse, giunte a distanza di poco tempo l’una dall’altra.

All’interno del gruppo ‘Quelli della zona rossa del vulcano Campi Flegrei’ alcuni cittadini dichiarano: “Sì l’ho sentita, mi ha svegliata’, ‘sentita in zona solfatara, ora un’altra più forte’, ‘è stata bella forte’. Negli ultimi mesi sono state diverse le scosse avvertite dalla popolazione, spesso precedute da un boato.

Un recente studio, condotta dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ha indagato sulle cause specifiche di tali eventi sismici, giungendo ad una conclusione: pare che le variazioni siano dovute alla pressione a cui è sottoposta la struttura che si trova nel sottosuolo della Solfatara.

Potrebbe anche interessarti