Pfizer, a breve gli studi su bimbi dai 6 mesi agli 11 anni: “Risultati entro l’anno”

Valentina Marino, direttrice medica di Pfizer Italia, intervenuta nel corso della trasmissione radiofonica ‘Che giorno è’, su Rai Radio 1, ha annunciato l’arrivo di un vaccino destinato ai bambini in tenera età, dai 6 mesi agli 11 anni.

Pfizer, vaccino per bambini dai 6 mesi agli 11 anni

L’Ema ha avviato già le valutazioni sul farmaco riservato alla fascia d’età che va dai 12 ai 15. Relativamente a ciò la dott.ssa Marino ha spiegato: “I risultati di questo vaccino sono promettenti, abbiamo avuto un’efficacia del 100% con una risposta immunitaria molto robusta. Abbiamo sottoposto all’Ema i risultati degli studi venerdì. Le tempistiche sono di circa un mese ma potrebbero essere anche più brevi. Nel giro di 3-4 settimane avremo l’approvazione e potrà essere somministrato”.

Anche per tale fascia d’età è prevista la seconda dose così come per gli adulti. In più i ricercatori sono al lavoro per mettere a punto anche un vaccino monodose: “I ragazzi spesso sono asintomatici e la possibilità di estendere loro la campagna vaccinale limiterebbe la diffusione del virus. Stiamo studiando un vaccino monodose che potrebbe essere più maneggevole e dunque facilmente somministrabile”.

Quanto alla copertura del farmaco rispetto alle varianti attualmente in circolazione: “Abbiamo un efficacia del 100% sulla variante inglese. Questa è molto alta sulla sudafricana e ottima per la brasiliana. Rispetto a quella indiana è ancora presto per dare affermazioni certe”.

Gli studi proseguiranno per estendere la campagna anche alla popolazione d’età inferiore: “A breve partirà uno studio per i bambini tra i 5 e gli 11 anni. Subito dopo passeremo alla fascia che va dai 2 ai 5 e poi dai 6 mesi ai 2 anni. Per le fasce più piccole i risultati li avremo entro l’anno”.

Potrebbe anche interessarti