Galli: “I vaccini hanno portato una svolta. La nostra relazione con il covid sarà diversa”

massimo galli vaccini

A oltre un mese dalle riaperture, la situazione della pandemia sembra proseguire su quel trend di costante miglioramento che aveva adottato a fine aprile. Anche il professor Massimo Galli, intervenuto nel corso della trasmissione “Agorà“, concorda su questo punto, e attribuisce il merito di questa situazione soprattutto ai vaccini.

Io ritengo che la campagna vaccinale abbia comportato una svolta da questo punto di vista“, afferma Galli. “Ed è importante sottolineare che non si tratta di una svolta temporanea. Credo che la nostra relazione con questa malattia, alla fine dei conti, sarà diversa nei prossimi mesi.

Non abbiamo una soluzione completa del problema, abbiamo un problema che va risolto a livello globale se ce lo vogliamo lasciare alle spalle, ma comunque abbiamo una andamento che ci permette di avere un’ingerenza meno pesante di questa malattia nel nostro quotidiano e nella prospettiva della ripresa, che tutti vogliono avvenga“.

Sulle regioni che presto passeranno in zona bianca, Massimo Galli si esprime così: “I vaccini hanno spostato molto gli equilibri, più rapidamente di quanto mi aspettassi. Quando il 26 aprile si sono aperte molte danze, i conti erano abbastanza facili da fare.

Quel che è successo è che grazie alle attenzioni e alla prudenza degli italiani, i conti hanno espresso la realtà più favorevole: c’era circa il 10% di probabilità che le cose andassero come sono andate, ma alla fine hanno avuto un risvolto positivo. Il punto adesso sarà cosa fare in futuro con la campagna vaccinale“.

Potrebbe anche interessarti