MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Napoli vicina ai bisognosi: donati 62mila euro di farmaci ai poveri del Libano e del Madagascar

Ordine dei Farmacisti di Napoli

Nell’ambito del progetto ‘Un farmaco per tutti’, l’Ordine dei Farmacisti di Napoli ha donato un carico di farmaci ai poveri del Libano e del Madagascar per un valore complessivo di 62 mila euro. La città partenopea in tal modo ha voluto offrire il suo supporto a tutti coloro che versano in una condizione di disagio, peggiorata ancor di più con l’avvento della pandemia.

Ordine Farmacisti di Napoli: donati farmaci ai poveri del Libano e del Madagascar

L’iniziativa, partita nel 2005, si pone l’obiettivo di riutilizzare e destinare i farmaci ai soggetti che ne hanno più bisogno, donando anche quelli prossimi alla scadenza ma con almeno altri otto mesi di vita. Così, nella giornata di ieri, il Presidente dell’Ordine, Vincenzo Santagada, ha consegnato la somma, dinanzi la Ruota deli Esposti e la Scala della Speranza sede della Farmacia degli Incurabili, a Suor Maria Maddalena che collabora con l’Elemosiniere del Papa, cardinale Konrad Kraiewski.

I farmaci raggiungeranno il Libano e il Madagascar per essere messi a disposizione dei più bisognosi. Un modo per tendere la mano verso chi vive in condizioni di difficoltà attraverso gesti solidali che più volte hanno visto scendere in campo la città di Napoli. Basti pensare alla catena di solidarietà avviata per supportare i profughi afghani giunti all’Ospedale del Mare.

Di qui il commento del Presidente Santagada che, a margine della consegna, ha dichiarato: “E’ un modo per dimostrare la vicinanza a tutti i popoli del mondo. Un’attività possibile grazie alle tante farmacie che hanno aderito che ci permette di portare avanti una bella attività umanitaria”.

Potrebbe anche interessarti