Elezioni 2021, niente Green Pass né misurazione della temperatura: tutte le regole per andare a votare

Si avvicina sempre più la data delle elezioni comunali a Napoli, previste per il 3 e 4 ottobre, che, per contrastare i rischi connessi all’emergenza sanitaria, saranno organizzate nel rispetto di rigide regole anti-covid. Non è previsto l’obbligo di Green Pass né la misurazione della temperatura corporea.

Elezioni: le regole anti-covid per andare a votare

Stando a quanto stabilito dal Ministero dell’Interno, bisogna innanzitutto prevedere, all’interno dei seggi, percorsi differenziati di entrata ed uscita. Per evitare il rischio di assembramento, inoltre, è necessario ricorrere al contingentamento degli ingressi, creando apposite aree di attesa all’esterno.

Deve essere garantito il rispetto del distanziamento tra i soggetti, elettori e membri del seggio, che si estende a due metri nel momento dedicato al riconoscimento, quando l’elettore è chiamato a scostare temporaneamente la mascherina. Resta fondamentale, laddove possibile, consentire l’areazione naturale, tenendo aperte porte e finestre.

Tutti i locali devono essere sanificati, prima dell’inizio delle votazioni e dopo ciascun turno giornaliero. Nel corso delle operazioni, inoltre, le superfici di contatto devono essere più volte igienizzate. In ogni seggio e negli spazi comuni saranno resi disponibili diversi dispenser per consentire l’igiene frequente delle mani.

Per gli elettori non è previsto alcun obbligo di esibire il Green Pass dunque, diversamente da quanto accade per l’accedere ai principali luoghi al chiuso, è possibile andare a votare senza dimostrare l’avvenuta vaccinazione né la negatività al tampone. L’obbligo riguarda solo i componenti dei seggi delle sezioni elettorali ospedaliere e di quelle allestite nelle Rsa.

Non è prevista nemmeno la misurazione della febbre: stando alla circolare diffusa dal Ministero, infatti, il Comitato Tecnico Scientifico non ha ritenuto necessario il controllo della temperatura durante l’accesso ai seggi. L’elettore dovrà semplicemente rispettare le seguenti regole: evitare di uscire di casa e recarsi al seggio in caso di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37.5°; non essere stato in quarantena o in isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni; non essere stati a contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni.

Resta obbligatorio l’uso della mascherina per tutti i presenti. Al momento dell’accesso al seggio l’elettore dovrà procedere all’igienizzazione delle mani. Dopo aver ricevuto la scheda e la matita dovrà procedere nuovamente alla sanificazione delle mani. Completata l’operazione di voto, poi, è consigliata un’ulteriore detersione prima di lasciare il seggio.

Quanto ai componenti dei seggi, la mascherina deve essere sostituita ogni 4/6 ore o comunque ogni volta che risulti inumidita, sporca o renda difficoltosa la respirazione. L’uso dei guanti è consigliato soltanto al momento dello spoglio delle schede.

Potrebbe anche interessarti