Bacoli, torna la magia del Natale: bimbi e medici danno il via allo spettacolo di luci

Nella serata di ieri in molti sono accorsi al Parco Vanvitelliano del Fusaro di Bacoli per l’accensione delle luminarie di Natale. Un momento emozionante per il  sindaco Josi Gerardo della Ragione e per l’intera popolazione, simbolo di un progressivo ritorno alla normalità.

Parco Vanvitelliano di Bacoli: gioia per l’accensione delle luminarie di Natale

Dopo l’avvento della pandemia, Bacoli riprende a brillare regalando gioia a grandi e piccini in vista delle festività natalizie. Giardini incantati e luminarie d’artista sono tornate ad illuminare la splendida Casina borbonica che ha rivestito un ruolo fondamentale anche nella campagna vaccinale. Proprio per questo l’amministrazione ha voluto che, in occasione dell’accensione delle luci, fossero presenti anche medici e infermieri ormai da mesi impegnati nella lunga battaglia contro il covid.

Di qui le parole del primo cittadino: “E’ stato commovente ascoltare il boato di festa di bambini, mamme, papà e nonni che ieri sera sono accorsi al Parco Borbonico per accendere le luci di Natale. Vedere la felicità sui loro volti è stato motivo di enorme soddisfazione”.

“Guardate quanto sono belli i giardini incantati. Saranno tra i principali luoghi della Regione da visitare durante queste festività natalizie. Ad accendere le luci, oltre i bambini, abbiamo voluto anche i medici e gli infermieri del centro vaccinale allestito alla Casina Vanvitelliana. Fu il primo ad aprire nella provincia di Napoli”.

All’interno dell’hub vaccinale sono state somministrate oltre 45.000 dosi ai residenti dei Comuni afferenti all’Asl Napoli 2 Nord: “Per questo a dare il via alla festa di colori sono stati i medici e gli infermieri in divisa da lavoro, con il camice bianco”.

“Attendevamo questo giorno da due anni. Oggi, insieme, facciamo un altro piccolo passo verso la normalità. Oggi facciamo un altro piccolo passo per liberare Bacoli da quanto di negativo la stava mortificando, da lungo tempo. Insieme per amore della nostra città” – ha concluso.

Potrebbe anche interessarti