Scuola, De Luca: “Con decine di focolai la chiusura è inevitabile”

Nel consueto appuntamento in diretta social del venerdì pomeriggio, il presidente Vincenzo De Luca ha dedicato ampio spazio alla ripresa dei contagi in Campania. I positivi di oggi sono 869, tuttavia è proprio grazie alle vaccinazioni che le ripercussioni sugli ospedali non sono troppo preoccupanti: l’immunizzazione infatti protegge dagli effetti gravi della malattia, non dall’infezione in sé. Attenzione particolare ovviamente alla scuola, in merito alla quale ha affermato:

“L’altra priorità riguarda il mondo della scuola. Ormai da metà novembre arriviamo alla scadenza dei sei mesi dall’ultima vaccinazione. Dai prossimi giorni dobbiamo partire con una campagna di vaccinazione del personale scolastico. Io sono convinto che avremo anche questa volta una prova straordinaria da parte loro. L’obiettivo è di completare per metà dicembre la vaccinazione di tutto il personale scolastico. Se dovessimo avere il moltiplicarsi di decine di focolai la chiusura diventa inevitabile ma sono convinto che non arriveremo alle chiusure”.

LEGGI ANCHE – Quarta ondata, De Luca: “Oggi 869 positivi. Pesano le mancate vaccinazioni e le proteste no vax”

Situazione dunque sotto controllo, eppure bisogna continuare a vigilare e rispettare le norme anti contagio poiché la protezione assicurata dal vaccino con il tempo va scemando. In questo, è paragonabile a un normale vaccino anti influenzale: “Anche i vaccinati dopo 6 o 9 mesi vedono diminuire la propria protezione dunque è assolutamente necessario vaccinarsi, fare la seconda dose e la terza per chi ha fatto la seconda da più di 6 mesi”.

Potrebbe anche interessarti