Variante Omicron in Campania, positivo vaccinato con due dosi. Isolate altre 5 persone

Variante Omicron in Campania, positivo vaccinato con due dosiÈ vaccinato con due dosi l’uomo, residente in Campania, risultato positivo alla variante Omicron dopo il rientro dal Mozambico. Si tratta di un professionista che lavora per una società internazionale; la variante è stata sequenziata dall’ospedale Sacco di Milano.

LEGGI ANCHE – Variante Omicron in Europa, Pfizer: “Per un vaccino occorrono circa 100 giorni”

Era vaccinato con due dosi

Secondo quanto riferito da Ansa sarebbe vaccinato con due dosi; era affetto da sintomi lievi. Ricordiamo che, ad ogni modo, l’immunizzazione non evita il contagio e la positivizzazione ma il decorso negativo della malattia. Insieme all’uomo sono state poste in isolamento altre cinque persone del suo nucleo familiare, anche essere positive al Sars-Cov-2. Non avrebbe avuto altri contatti una volta rientrato in Italia. Il nostro Paese e il quarto dopo Belgio, Germania ed Inghilterra a riscontrare la variante Omicron, che comincia in tal modo a infiltrarsi seriamente in Europa.

Variante Omicron in Campania: la dichiarazione di De Luca

“In relazione alla vicenda del nostro concittadino tornato da paesi africani – ha dichiarato il Presidente Vincenzo De Luca – e tenuto conto delle notizie di questi giorni relativi alla variante “omicron”, sono state tempestivamente adottate tutte le necessarie misure precauzionali e si sta procedendo anche al sequenziamento del virus per verificare la sua natura con certezza. Anche questo episodio ci invita ancora una volta a completare tutti il ciclo di vaccinazione e ad avere comportanti ispirati alla massima prudenza, a cominciare dall’uso della mascherina che in Campania – è giusto ricordarlo – è rimasto obbligatorio da sempre nei luoghi chiusi e all’aperto dove non è garantito il distanziamento. Si ribadisce inoltre la necessità che venga esercitato massimo controllo da parte delle forze dell’ordine e delle polizie municipali, anche sanzionatorio, nei confronti di chi non ottempera all’osservanza dell’ordinanza della Regione”.


Potrebbe anche interessarti