Anziano va in arresto cardiaco, i medici lo salvano in extremis: “Passerà il Natale con i nipoti”

La postazione 118 di Succivo ha soccorso un 80enne colpito da un arresto cardiaco, salvandogli così la vita e permettendogli di poter trascorrere il Natale insieme ai suoi nipoti.

118 salva un 80enne colpito da un arresto cardiaco

Come reso noto dall’Associazione Nessuno Tocchi Ippocrate, la postazione del 118 è stata allertata alle ore 2:00 di stanotte per un soccorso da effettuare ad Aversa, in via Eugenio Montale. L’80enne, infatti, lamentava un dolore toracico.

“In pochi minuti l’equipaggio è sul posto e trova un nonnino di 80 anni che mentre spiega al medico la sintomatologia va in arresto cardiaco. Immediate le manovre di rianimazione cardiopolmonare, scarica di defibrillatore ed il signore arriva in ospedale con respiro, battito ma soprattutto cosciente. Un nonno che passerà il Natale con i suoi nipoti grazie a loro: CPSI Lucarelli, medico Di Giorgio e autista Bortone” –  si legge nel racconto dell’Associazione.

Una vita salvata grazie all’intervento tempestivo dell’equipaggio, a conferma dell’eccellenza della sanità campana. Soltanto ieri un ulteriore riconoscimento è giunto dall’EMA, Agenzia Europea del Farmaco, che ha approvato l’utilizzo del Tocilizumab per i pazienti affetti da forme gravi del covid. Il farmaco era stato proposto dal noto oncologo del Pascale, il dott. Paolo Antonio Ascierto, che si è distinto per il contributo offerto nella lotta al covid.

Potrebbe anche interessarti