Allarme Flurona, mix di Covid e influenza: cos’è e quali sono i sintomi

La Flurona è stata individuata la prima volta in Israele. Non è una variante del Covid-19 ma si tratta di due infezioni insieme e per scongiurare il rischio è bene avere il doppio vaccino: influenza e coronavirus.

Cos’è la Flurona

Si tratta dell’unione dell’influenza di tipo A o B e da coronavirus Sars-CoV-2. In pratica ci si contagia contemporaneamente da Covid-19 e da influenza. Il termine Flurona deriva da “flu”, influenza in inglese, e “rona”, contrazione di coronavirus. La parola è stata coniata il 30 dicembre scorso dal quotidiano israeliano, Ynet, che parlava di una donna incinta non vaccinata che ha contratto i due virus insieme.

Non si sa se la doppia infezione possa causare una malattia più grave. Ma in un paziente fragile è probabile che si possa avere un decorso più complesso dal momento che coesistono due azioni infiammatorie che possono causare problemi respiratori. Basti pensare che prima della pandemia ogni anno si registravano in Italia tra gli otto e i diecimila morti per complicanze dovute all’influenza.

I sintomi della malattia

L’influenza parte con febbre alta e un sintomo sistemico (ad esempio spossatezza, dolori muscolari) e un sintomo respiratorio (come tosse, congestione nasale). I sintomi del Covid invece sono più vari ma tutti sovrapponibili ai disturbi stagionali. La variante Omicron dà sintomi più leggeri almeno tra i vaccinati e prevalgono mal di gola, raffreddore e naso che cola. E’ difficile distinguere il Covid da un’influenza stagionale e l’unico modo è fare un tampone. Il semplice raffreddore può incidere sul tampone rapido o antigenico, perché il muco del raffreddore è composto da acqua e può diluire il risultato. Ma se il test è seguito da quello molecolare è molto difficile sbagliarsi.

Potrebbe anche interessarti