I sindaci anticipano De Luca: 17 comuni del Napoletano chiudono le scuole

I sindaci dell’area nolana anticipano Vincenzo De Luca, annunciando che nelle prossime ore firmeranno un’ordinanza con cui dispongono la chiusura delle scuole d il passaggio in dad a causa dell’incidenza dei contagi da coronavirus sulla popolazione.

L’Agenzia di sviluppo Area Nolana, società pubblica formata da 18 amministrazioni comunali più la Città Metropolitana di Napoli, ha pubblicato su Facebook il resoconto della riunione avvenuta tra i primi cittadini dei vari comuni. Si tratta dei centri di Camposano, Carbonara di Nola, Casamarciano, Cicciano, Cimitile, Comiziano, Liveri, Mariglianella, Marigliano, Nola, Palma Campania, Roccarainola, San Paolo Bel Sito, San Vitaliano, Saviano, Scisciano, Tufino, Visciano.

“Differire il ritorno in presenza degli alunni che frequentano le scuole dell’area: è quanto ha deciso, dopo la riunione di oggi, la maggioranza dei sindaci dell’Agenzia area nolana, ai quali si sono aggiunti i primi cittadini di Pomigliano d’Arco, Brusciano, Castello di Cisterna. Presente anche il sindaco di Ottaviano, che già nei giorni scorsi aveva adottato analogo provvedimento. La decisione è stata assunta alla luce dei contagi che si registrano nel territorio del Nolano – Vesuviano. Fatta eccezione del Comune di Camposano, i primi cittadini sono pronti ad emettere, entro stasera, un’ordinanza per tutelare la sicurezza degli studenti e delle loro famiglie. Si attende solo la decisione del presidente della Giunta Regionale Vincenzo De Luca, al quale tra l’altro è pervenuta la decisione dei sindaci tramite il presidente di Anci Campania, collegato in videoconferenza. De Luca sarebbe pronto a firmare un provvedimento, atteso nelle prossime ore, per disporre la Dad in tutta la Campania”.

Potrebbe anche interessarti