Vincono le Regioni: i positivi asintomatici in ospedale per altre cause saranno esclusi dai ricoveri covid

positivi asintomatici ricoveratiNei giorni scorsi le Regioni avevano chiesto al Ministero della Salute di modificare il conteggio dei positivi per quanto riguarda gli asintomatici, considerandoli non casi. Sono infatti tantissimi gli italiani che hanno il covid e che si trovano in isolamento domiciliare ma non hanno bisogno di cure.

I POSITIVI ASINTOMATICI RICOVERATI PER ALTRE PATOLOGIE ESCLUSI DAL CONTEGGIO

Diverso il caso di persone positive al virus ma che necessitano il ricovero. Sui casi asintomatici il Ministero della Salute ha dato ragione ai governatori: se hanno altre patologie saranno esclusi dal conteggio dei ricoveri covid. E’ quanto anticipato dall’Ansa che riporta una circolare interna del Ministero che spiega:

I pazienti ricoverati in ospedale per cause diverse dal Covid che risultino positivi ai test per il virus SasrCoV2, ma asintomatici, qualora assegnati in isolamento al reparto di afferenza della patologia, saranno conteggiati come ‘caso’ Covid ma non saranno conteggiati tra i ricoveri dell’Area Medica Covid. Ciò fermo restando il principio di separazione dei percorsi e di sicurezza dei pazienti“.

Con queso nuovo conteggi scenderà la percentuale di positivi covid ricoverati negli ospedali e quindi le Regioni più difficilmente passeranno in una zona di colore maggiore. Sarà anche difficile monitorare la situazione caso per caso essendo il covid una malattia che da un giorno all’altro può provocare sintomi. Intanto sono tre le Regioni che secondo i dati dell’Agenas potrebbero passare la prossima settimana in zona arancione: si tratta di Calabria, Piemonte e Sicilia.

Potrebbe anche interessarti