Costa, sottosegretario alla Salute: “Bollettino e sistema a colori cambieranno. Scelta politica più che scientifica”

costa bollettino coloriNegli ultimi giorni il bollettino covid dell’Italia sta mostrando numeri sempre maggiori. Anche la pressione sulle strutture ospedaliere sta salendo ma ciò secondo Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, non deve preoccupare. La pandemia infatti deve diventare endemica e l’intenzione da parte del governo, ormai sempre più chiara, è quella di far circolare il virus.

COSTA: “PRESTO CAMBIERANNO BOLLETTINO E SISTEMA A COLORI”

Ben 27 milioni di italiani è infatti vaccinato con tre dosi, dosi che dovrebbero mettere al riparo da condizioni gravi. Per questo Costa intervisto da Skytg24 ha spiegato che deve cambiare la comunicazione dei dati sottolineando proprio che i rischi sono solo per i novax e che è possibile convivere col virus:

Se continuiamo a comunicare in maniera generica che si contagiano 150mila cittadini, rischiamo di non far capire che ancora oggi chi occupa il 75% delle terapie intensive non è vaccinato. Lo scenario è cambiato, non possiamo non tener conto che 27 milioni di italiani abbiano già ricevuto la terza dose“.

Contro la modifica si è espresso il Comitato tecnico scientifico ma il sottosegretario Costa va avanti sulla sua idea di modificare bollettino e sistema dei colori delle Regioni:

Per quanto riguarda la comunicazione e quindi il bollettino, siamo di fronte ad una scelta politica più che scientifica. Anche sul sistema a colori delle regioni è giusto che una riflessione vada fatta“.

Tra le ipotesi avanzate dalle Regioni anche quella di non sottoporre a tampone i positivi asintomatici o di ridurre ancora di più, fino ad abolirla del tutto, la quarantena per chi si è sottoposto alle tre dosi.

 

Potrebbe anche interessarti