Sicurezza a Napoli, Manfredi: “Abbiamo bisogno di una città più regolata con Polizia e più illuminazione pubblica”

manfredi sicurezzaOggi in Prefettura a Napoli si è firmato l’Accordo per la sicurezza partecipata e integrata per lo sviluppo del capoluogo partenopeo, alla presenza del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, del presidente della Regione Campania Vincenzo De luca, del sindaco di Napoli Gaetano Manfredi e del prefetto di Napoli Claudio Palomba.

SICUREZZA, LE PAROLE DEL SINDACO DI NAPOLI MANFREDI

Queste le parole del primo cittadino:

“Il tema della sicurezza in una città come Napoli e la Campania è centrale. SapPiamo benissimo che se non saremmo in grado di garantire sicurezza ai nostri cittadini tante idee legate allo sviluppo resteranno delle buone proposizioni ma non si concretizzeranno in un reale cambiamento. Ci sono dei punti molto importanti: il tema dell’uso delle tecnologie per il controllo del territorio è uno di questi. La scelta di investire nella video-sorveglianza non solo nell’installazione ma nella gestione e nei sistemi di integrazione, è un aspetto molto importante. Questo insieme a uno che ci auguriamo di fare come Comune al più presto, cioè migliorare l’illuminazione pubblica, e questo primo investimento è necessario. La Regione sarà vicina a noi e anche il governo nazionale. Abbiamo aree della città che sono fortemente a rischio, penso a Fuorigrotta, a Ponticelli dove i sistemi di video-sorveglainza sono quasi assenti.

C’è poi un altro aspetto, il tema dell’integrazione delle azioni di controllo del territorio con quelle di promozione sociale. Al centro l’educazione, il tema della scuola, la dispersione scolastica aggravata dal covid. In tanti territori abbiamo difficoltà ad avere ragazzini a scuola e questo ci ha insegnato che non possiamo distinguere l’appproccio di tipo educativo da quello sociale. Investire nella scuola significa investire nel futuro. Bisogna quindi dare sostegno alla famiglia, per trovare loro un lavoro e non dare l’idea che sottraiamo minori.

Altro tema cruciale è quello del lavoro, abbiamo una grande emergenza lavorativa e dobbiamo dare una risposta che deve essere chiara, legale, trasparente ed combattere fenomeni come quelli del passato che hanno amplificato i problemi.

Dobbiamo avere strumenti efficaci per un maggior controllo della vita dei cittadini, questo significa parcheggiatori abusivi, vendita di materiale contraffatto, tempi di chiusura degli esercizi in orari notturno. Abbiamo bisogno di una città più regolata per garantire quel giusto equilibro tra diritto e doveri di tutti. Abbiamo la necessità di avere un rafforzamento del corpo dei vigili urbani, abbiamo un forte sottorganico e un’età media intorno ai 60 anni, quindi molto anziano. Uno sforzo a livello nazionale riguarda tutti i Comuni di investimento sulla Polizia Municipale credo che sia molto utile per una maggiore sicurezza nelle città. Voglio sottolineare la grande collaborazione con tutte le istituzioni e la collaborazione dell’associazionismo che in alcuni territori sono fondamentali per contrastare i fenomeni di criminalità organizzata“.

 

QUESTE LE PAROLE DI DE LUCA SULLA SICUREZZA

Potrebbe anche interessarti