Somma Vesuviana diventa smart city: installati Led per risparmio di energia e inquinamento

somma vesuviana ledSomma Vesuviana si appresta a diventare la prima smart city d’Italia con l’abbattimento di emissioni di anidride carbonica grazie ad un nuovo impianto di illuminazione Led. Un’opera completa al momento al 95% che abbatterà i costi dei rincari sull’energia elettrica.

SOMMA VESUVIANA DIVENTA UNA SMART CITY CON IMPIANTI LED

Una notizia che rende orgoglioso il primo cittadino, Salvatore Di Sarno che spiega in un comunicato :

Ultimata una delle più grandi opere pubbliche ai piedi del Monte Somma: un’intera città a Led, dalle periferie al Borgo Antico. Abbiamo installato ben 4000 apparecchi a LED di cui 36 lanterne artistiche. Con la realizzazione di questo progetto Somma Vesuviana andrà a risparmiare ben 289 tonnellate equivalenti di petrolio, ma anche 1548.000 kwh all’anno e oltre 800 tonnellate di Co2 in meno immesse in atmosfera. Tutto questo da una piccola città come Somma Vesuviana grazie al passaggio al Led. E c’è il risparmio importante per l’intera comunità. E’ un progetto di finanza in cui l’impresa “Vesuvio Energia” ha anticipato 3 milioni di euro che verranno recuperati grazie al risparmio energetico. Noi Comune paghiamo solo il canone fisso ed è un bene perché in questo modo siamo al riparo da qualsiasi aumento. Il tutto avendo impianti moderni sull’intero territorio di Somma Vesuviana, abbattendo i consumi energetici. Dunque nessun aggravio sulle tasche del cittadino, impianti nuovi e moderni, risparmio d’energia, abbattimento di emissione di Co2, una smart city che è stata realizzata per la prima volta in assoluto a Somma Vesuviana”.

Ci siamo! L’opera è stata realizzata già per oltre il 95%. Con questo Project Financing abbiamo tutto il territorio a LED con la sostituzione di ben 3 431 apparecchi illuminanti stradali con apparecchi a Led, dotati di ottica stradale, di 35 apparecchi illuminanti a sospensione, ed ancora la sospensione di ben 71 apparecchi illuminanti stradali esistenti sempre con apparecchi di tipo arredo a LED, dotati di ottica stradale. Siamo dinanzi ad un’opera imponente – ha continuato Salvatore Di Sarno – con la sostituzione anche di 27 globi esistenti, sempre con il LED, di ben 36 lanterne artistiche con arredi artistici a LED, ma anche la riqualificazione di 346 corpi illuminanti attraverso l’installazione di kit retrofit a LED. L’opera davvero imponente e senza precedenti non solo sul territorio sommese è stata quasi completata, comunque è in uno stato ampiamente avviato. E vorrei ringraziare l’impresa Vesuvio Energia che ha donato alla città i punti a LED artistici installati lungo l’antica Cinta Muraria Aragonese al Borgo del Casamale”.

Le periferie tutte a LED. Il Borgo antico del Casamale tutto a LED. L’intero sistema a LED su tutto il territorio di Somma Vesuviana è dotato anche di telecontrollo.

Siamo dinanzi ad un sistema di pubblica illuminazione che non ha simili sul territorio – ha concluso Di Sarno – anche perché dotato di telecontrollo punto per punto che consentirà di conoscere in automatico un eventuale guasto. Ogni punto luce ha un numero collegato ad una piattaforma in modo da verificare l’eventuale interruzione per un guasto, un fulmine etc… Ed infine tutti i cittadini potranno seguire il progetto sul sito. Certo adesso daremo il via anche ad altre azioni che andranno ad integrazione con quanto abbiamo fatto sulla pubblica illuminazione come la realizzazione di Parchi verdi e cammini green”.

Potrebbe anche interessarti