Bambina caduta dal balcone, lo zio: “Voleva vedere i fiori. Ora è fuori pericolo”

Migliorano le condizioni di Roberta, la bambina precipitata dal balcone della sua abitazione a Santa Maria Capua Vetere, attualmente ricoverata al Santobono di Napoli: a renderlo noto è suo zio, intervenuto ai microfoni de ‘La Radiazza’ su Radio Marte.

Migliorano le condizioni della bambina precipitata dal balcone: parla lo zio

La piccola a seguito della caduta è stata trasportata d’urgenza all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta per poi essere trasferita al Santobono di Napoli. Ha riportato una frattura al bacino ma, come annunciato da suo zio Pasquale, per fortuna è fuori pericolo.

“Io l ho saputo ieri sera, mio fratello mi ha avvisato tardi perché io soffro di crisi di panico. E’ successo che alle 15:00 la bambina, che ha 11 anni, come detto da lei, che per fortuna è stata sempre cosciente, si è affacciata per vedere alcuni fiori che stavano giù. Forse ha perso il controllo ed è caduta proprio sul suolo” – ha raccontato lo zio.

Poi, tra le lacrime, ha continuato: “Mio fratello che stava all’interno ha sentito una botta ma non si è reso conto che la figlia era caduta giù. Quello che abitava di sotto lo ha chiamato. Immagina la scena di mio fratello che si affaccia e vede giù la figlia”.

Poi la buona notizia: Roberta è fuori pericolo. Di qui il ringraziamento di Pasquale all’equipe medica: “Voglio fare i complimenti a tutto il personale sanitario, sono stati velocissimi. In pochi minuti è venuta l’ambulanza con la rianimazione a bordo che è stata una salvezza per la bambina. Lei è stata sempre cosciente. Per fortuna è caduta col bacino, ha battuto anche la testa a terra ma poco”.

“Arrivata all’ospedale di Caserta l’hanno trasferita subito al Santobono a Napoli. Mi hanno contattato stanotte dicendo che per fortuna la bambina è fuori pericolo di vita. Voglio ringraziare tutto il sistema sanitario, sono stati bravissimi sia a Caserta che a Napoli. Se oggi mia nipote è viva è grazie a loro. E’ la mia unica nipotina e ora sta bene”.

Potrebbe anche interessarti