Trionfo napoletano ai David, De Luca: “Primeggiano Napoli e la Campania. Grandissima soddisfazione”

de luca davidQuesta edizione dei David di Donatello hanno visto un trionfo di premiati campani. Cinque i David portati a casa da È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino che ha vinto anche la statuetta come miglior film. Diversi gli attori partenopei premiati e un David Speciale è stato consegnato ad Antonio Capuano.

DE LUCA: “AI DAVID PRIMEGGIANO LA CAMPANIA E NAPOLI. UNA GRANDISSIMA SODDISFAZIONE”

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha scelto proprio questo momento (il passaggio di consegne simbolico tra Sorrentino e il suo maestro Capuano) per elogiare la nostra terra, ricca di talenti. Queste le sue parole affidate alla propria pagina Facebook:

Una grandissima soddisfazione per il nostro cinema: ai David di Donatello primeggiano la Campania e Napoli. Stravincono “È stata la mano di Dio” e Paolo Sorrentino, miglior film e miglior regia, con la bravissima Teresa Saponangelo migliore attrice non protagonista (al Museo Archeologico Nazionale di Napoli abbiamo da poco inaugurato una mostra con gli scatti d’autore di Gianni Fiorito dedicata al film). Complimenti a Silvio Orlando, miglior attore protagonista, altra icona del nostro cinema, al giovane (ma con un’eredità artistica importante) Eduardo Scarpetta, miglior attore non protagonista in “Qui rido io” di Mario Martone. E poi, emozionante il premio alla carriera per Antonio Capuano. Carico di suggestioni “I Fratelli De Filippo”, di Sergio Rubini, girato tra Napoli e la provincia di Caserta, e premiato per le musiche del maestro Nicola Piovani. Bravissimi tutti quelli che hanno contribuito a questo straordinario successo. È l’ennesima conferma che i grandi investimenti voluti e realizzati dalla Regione Campania in questi ultimi anni nel cinema, così come in tutto il settore della cultura, premiano i talenti artistici, creano occupazione di qualità e contribuiscono a valorizzare il nostro enorme patrimonio culturale.

LE PAROLE DI MANFREDI

Soddisfazione era stata espressa anche dal sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, che aveva parlato della città come una fabbrica di sogni. Diverse infatti le produzioni che hanno scelto il capoluogo partenopeo come set e che hanno portato anche un introito economico.

Potrebbe anche interessarti