La TV di Stato russa ipotizza un attacco nucleare: “È iniziata la terza guerra mondiale”

tv stato russa terza guerra mondialeSecondo la TV di Stato russa la terza guerra mondiale sarebbe già iniziata. Julia Davis, giornalista di The Daily Beast e creatrice del Russian Media Monitor, un format in cui segue le trasmissione della TV di Stato russa per riportarne i contenuti ai lettori, ha tradotto parte della trasmissione 60 Minut condotto da Olga Skabeeva. Quest’ultima cita ad un certo un possibile attacco nucleare della Russia, nel caso in cui non si potesse agire diversamente.

“È iniziata la terza guerra mondiale”

“L’operazione speciale della Russia in Ucraina è finita, nel senso che è iniziata una vera guerra, la terza guerra mondiale – ha affermato Olga Skabeeva – Siamo costretti a condurre la demilitarizzazione non solo dell’Ucraina, ma di tutta l’alleanza Nato”.

“Hai citato la terza guerra mondiale – aggiunge Vladimir Avatkov, dell’Accademia Diplomatica del Ministero degli Affari Esteri – e il modo in cui gli Stati Uniti e la Polonia stanno agendo sul territorio ucraino. Dobbiamo ricordare le parole di Vladimir Putin che ha detto che chiunque tenti di interferire nell’operazione pagherà un prezzo caro”.

L’ipotesi di un attacco nucleare

A quel punto la conduttrice ha risposto: “Non dimentichiamo queste parole di Vladimir Putin, ma un grande numero di persone è già in fila cercando di interferire nell’operazione speciale della Russia in Ucraina. Ne consegue che dobbiamo agire. Dobbiamo però ancora capire come possiamo farlo senza decidere per un attacco nucleare”.

Oleg Matveychev, parlamentare russo, a quel punto ha affermato: “Se la Polonia inizia un intervento i suoi attuali confini saranno inutili”.

 

Potrebbe anche interessarti