Switch off in Campania, da oggi cambiano le frequenze: come fare per vedere i canali

switch off campaniaLa Campania è una delle ultime Regioni interessate allo switch off. La prima fase del passaggio alle nuove tv digitali è iniziata lo scorso 8 marzo ma da oggi in Campania inizieranno a cambiare le frequenze su cui vediamo i canali.

SWITCH OFF IN CAMPANIA: COME FARE PER VEDERLE

Si parte da Caserta e provincia il 20, 21 e 23 giugno. Poi toccherà a Napoli e provincia dal 20 al 22, Benevento e provincia 20, 23 e 24 giugno, Avellino e provincia il 21, 24 e 27 giugno, infine Salerno e provincia il 21, 22, 27 e 28 giugno. Come fare a vedere i canali? È la Rai a spiegarlo in un video:

I televisori di nuova generazione si adattano automaticamente alle modifiche e in genere non richiedono interventi da parte degli utenti. In caso di problemi di ricezione potrà essere necessario risintonizzare tv e decoder“.

Basterà quindi premere il tasto menù sul telecomando della tua tv, entrare nella sezione dedicata ai canali, selezionare ricerca canali (meglio automatica) e confermare l’operazione. Al termine saranno stati trovati i diversi canali.

COSA CAMBIA

Come reso noto dal sito del Mise:

Il DVB-T2 (Digital Video Broadcasting – Second Generation Terrestrial) è lo standard di ultima generazione per le trasmissioni sulla piattaforma digitale terrestre del consorzio europeo DVB. Il passaggio al nuovo standard consentirà un miglioramento della qualità visiva e dell’alta definizione e il rilascio delle frequenze in banda 694-790 MHz, la cosiddetta “banda 700”, per i servizi mobili 5G.

In Italia, per consentire un uso più efficiente dello spettro a fronte della liberazione della banda 700 MHz, che dovrà concludersi entro il 30 giugno 2022, è stata disposta, a partire da gennaio 2023, l’attivazione dello standard trasmissivo DVBT-2 a livello nazionale. Da tale data non sarà più possibile la ricezione delle trasmissioni televisive se non con apparecchi di nuova generazione, oppure, se acquistati prima del dicembre 2018, resi idonei alla ricezione da apposito decoder. Al fine di agevolare la migrazione tecnica di un’ampia parte della popolazione verso il nuovo standard, la completa dismissione dell’attuale standard trasmissivo e di codifica DVBT/MPEG-2 si completerà entro dicembre 2022“.

Potrebbe anche interessarti