A Napoli non si respira, ancora afa e caldo record: altri giorni di massima allerta

Non si placa l’intensa ondata di caldo che sta investendo la città di Napoli: anche i prossimi giorni, stando al bollettino diramato dal Ministero della Salute, saranno segnalati dal bollino rosso.

Caldo, Napoli ancora da bollino rosso

Da fine maggio si continuano a registrare temperature superiori alla media stagionale e questa tendenza sembrerebbe imporsi anche per il mese di luglio. Napoli, nello specifico, sarà contrassegnata dal bollino rosso almeno fino a venerdì 1 luglio. E’ quanto emerge dall’ultimo aggiornamento sull’emergenza caldo trasmesso dal Ministero della Salute.

Per il capoluogo partenopeo già da ieri è scattata l’allerta rossa. Tale classificazione indica una condizione d’emergenza per l’avvento di ondate di calore con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive, non solo, dunque, sui sottogruppi a rischio come anziani, bambini molto piccoli e persone affette da malattie croniche.

Anche le giornate di domani e venerdì, dunque, trascorreranno all’insegna dell’afa e del caldo infernale. Ad essere segnalate dal bollino rosso, oltre Napoli, saranno anche altre città: Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Latina, Messina, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma e Viterbo. Si consiglia di evitare di esporsi al caldo nelle ore più calde e uscire nelle ore più fresche oltre a bere molta acqua e seguire un’alimentazione leggera.


Segui Vesuviolive.it su:

Potrebbe anche interessarti