Caserta, salmonella per un bimbo di 10 anni: lotto di würstel ritirato dai supermercati

salmonella asl caserta wurstel
Caso di salmonella, l’avviso dell’Asl di Caserta

A seguito di un caso di salmonella, che ha colpito un bimbo di 10 anni, l’Asl di Caserta ha disposto il ritiro di un lotto di würstel dai supermercati della zona.

Salmonella, Asl di Caserta dispone il ritiro di un lotto di würstel

Nella comunicazione, diffusa sul sito dell’Asl, si legge: “In data 15/11/2022 è stato attivato il ritiro e richiamo di un noto prodotto alimentare, a seguito di indagine epidemiologica su un bambino di 10 anni colpito da tossinfezione da Salmonella gruppo B accertata da esame coprologico”.

“Il bambino presentava sintomi come nausea , vomito, febbre, dolori addominali e diarrea. La conferma della causa della tossinfezione alimentare si è avuta a seguito di campioni ufficiali eseguiti sui würstel dai servizi veterinari ed inviati all’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno”.

Seguiranno ulteriori controlli nei punti vendita del territorio. Intanto l’Asl raccomanda di consumare würstel previa accurata cottura in padella, grigliati, scottati in acqua bollente così come viene indicato in etichetta dal produttore.

Di recente il ritiro di alcuni lotti di würstel era scattato a seguito dell’allarme per listerosi lanciato dal Ministero della Salute che aveva sottolineato l’aumento di “casi clinici di listeriosi alimentare registrati in diverse regioni italiane, dovuti alla contaminazione di alimenti da parte del batterio Listeria monocytogenes”.


Potrebbe anche interessarti